you reporter

Polizia

Minaccia con il coltello la madre e la costringe a prelevare: arrestato un 18enne

Momenti di follia da parte di un giovane, che ha anche mandato il patrigno all'ospedale dopo avergli sferrato un pugno.

35658

Una volante della Polizia

Minaccia con il coltello la madre, la costringe a dargli i soldi, sferra un pugno al patrigno che finisce all'ospedale: arrestato un 18enne.   

Questa mattina una volante della polizia ha proceduto all'arresto di un italiano di 18 anni di Rovigo con l'accusa di estorsione aggravata, sequestro di persona, minaccia aggravata, maltrattamenti in famiglia, possesso di oggetti atti ad offendere e lesioni aggravate. La volante era intervenuta a seguito della chiamata del patrigno, dopo che lo stesso era stato minacciato dal ragazzo.

Secondo le prime ricostruzioni, durante le minacce al patrigno, avvenute nell'abitazione, il ragazzo lo avrebbe colpito con un pugno al volto, a seguito del quale lo stesso patrigno doveva ricorrere alle cure del pronto soccorso e riceveva una prognosi di 6 giorni. 

Il giovane è stato individuato nella struttura sede dell'azienda di famiglia dove, sotto la minaccia di un coltello, teneva bloccata la madre. Non solo: come si è accertato, la donna poco prima era stata costretta, sempre sotto minaccia, a prelevare contante dal suo bancomat, denaro che é stata poi obbligata a consegnare al ragazzo.

Il pubblico ministero di turno, dopo l'arresto del 18enne, ne ha disposto la traduzione in carcere in attesa dell'udienza di convalida. 

Alla base di questi comportamenti, pare vi sia una situazione di contrasti e tensioni in ambito familiare, poi degenerati in violenza. Purtroppo non era la prima volta che la polizia veniva chiamata ad intervenire.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl