you reporter

CRISI IDRICA

Acqua, preallerta a Badia, Villanova e Lendinara

I sindaci avvisano in via cautelare: "Fate scorte d'acqua". Barbierato: "L'acqua di Adria è potabile".

La piena dell'Adige prevista per le 6 di questa mattina

L'Adige in piena

Sono i sindaci di  Badia Polesine, Villanova del Ghebbo e Lusia a comunicare ai cittadini: "Fate scorte d'acqua". L'emergenza idrica e la carenza nell'erogazione di acqua potabile che ha colpito la centrale di Badia Polesine, potrebbe creare problemi anche nei comuni che ricadono nel territorio servito dall'Adige in piena e carico di metalli come alluminio e piombo.

Dal canto suo il sindaco di Adria Omar Barbierato ha scritto su Fb: "A causa della piena eccezionale del fiume Adige il prelievo dell'acqua grezza con alta torbidità effettuato nella centrale di potabilizzazione di Boara Polesine limita la produzione di acqua potabile, con relativo disservizio per carenza di erogazione acqua potabile nelle località periferiche del Comune di Adria e nelle frazioni/località di Cicese, Ca'Emo e Fasana". Poi ha specificato con una nota: "L'acqua ad Adria è potabile". Mai detto il contrario 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl