you reporter

Legittima difesa

Lo crede un ladro: spara all'amico del vicino di casa

Un terribile qui pro quo ha mandato un uomo in Pronto Soccorso a Legnago (Verona). Il proprietario di una casa aveva sentito qualcuno in giardino e convinto che volesse svaligiargli la casa, non ha esitato a imbracciare il fucile e a sparare in aria. Era l'amico del vicino di casa.

75968

I rumori che provenivano dall'esterno della sua abitazione lo hanno messo in estremo allarme: sarà un ladro che vuole svaligiarmi la casa. Così il proprietario di una villetta alla periferia di Roverchiara, comune vicino a Legnago, non ha esitato a imbracciare il fucile e a sparare. 

Il colpo è stato rivolto in aria, ma ha comunque provocato un trauma acustico alla persona che stava semplicemente parlando a voce alta al telefono. Si tratta di un marocchino di 29 anni, residente a Trento, era l'amico del vicino di casa. Traumatizzato dallo sparo ha chiamato il 118 e i carabinieri. 

Lo sparo a distanza ravvicinata gli ha provocato un dolore tremendo. Ma sarebbe potuta andare molto peggio. Questa vicenda fa riflettere ancora una volta sui limiti da porre alla legittima difesa, tema molto attuale. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl