you reporter

Ambiente

"Compost sporco nei campi". Timori in Polesine

Dopo il caso scoperchiato a Este, gli ambientalisti paventano spandimenti anche in Polesine

Bosaro campo OGM Guardia Forestali 18

Dopo il caso di Este, portato alla luce da una inchiesta di La Fanpage, timori anche in Polesine per possibili attività di spandimento di compost non a norma sui nostri campi. E' esattamente quello che sarebbe avvenuto nel territorio di Este, dove gli spandimenti di quello che avrebbe dovuto essere concime, tra l'altro in quantità limitate, sarebbero avvenuti a ritmi insostenibili per i terreni, prima della compiuta maturazione del compost e con la presenza, in questo, anche, di residui di plastica e altri inquinanti, come confermerebbero le analisi di laboratorio.

Questo il timore di vari comitati ambientalisti. Al momento, certezze non ce ne sono, ma ipotesi di collegamento sì. Tra l'altro, in Polesine è ancora fresca la "ferita" rappresentata dal caso incentrato sull'azienda Coimpo, di Ca' Emo, Adria. Avrebbe visto finire migliaia e migliaia di tonnellate di fanghi, da depurazione o comunque industriali, sui terreni agricoli, spanti come fertilizzante, senza che, in realtà, fosse stato eseguito il trattamento previsto a norma di legge per stabilizzarli e renderli, effettivamente spandibili.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl