you reporter

Per la Beng è un boccone amaro <br/> le giallonere escono di scena

VICENZA - Boccone amaro per Beng in gara tre delle semifinali dei play off promozione: dopo aver vinto il primo set contro Vicenza le rodigine non sono riuscite a ripetersi e hanno dovuto soccombere alla dilagante determinazione dell’Obiettivo Risarcimento che, in un’ora e undici minuti, ha conquistato la finale play off vincendo i tre restanti parziali.

Gran primo set delle giallonere, che si sono imposte per 20-25; poi però le rodigine hanno ceduto alla distanza, perdendo il secondo per 25-21, così come il terzo per 25-18. Si sperava nella reazione del quarto set, ma le giallonere si sono arrese 25-19.

Deluso coach Diego Flisi per un epilogo di campionato che avrebbe immaginato diverso. “Vicenza ha sicuramente giocato in maniera diversa da gara due - ha detto - ma anche noi abbiamo giocato diversamente. Se loro l’altra volta hanno giocato così male è perché noi siamo stati bravi a metterle in difficoltà. C’è anche da dire che stasera (ieri, ndr) Irina Smirnova ha fatto la sua partita, al contrario di sabato scorso in cui non era in giornata. Dopo la pressione che abbiamo messo all’inizio è uscito il nervosismo, che non ha giocato a nostro favore”.

Ora per le atlete giallonere il “rompete le righe”: da ieri sera il campionato può considerarsi concluso per Beng, che ha meritatamente guadagnato la permanenza in A2, con il piccolo rammarico di non aver raggiunto la seconda finale in stagione, dopo quella di Coppa Italia, persa poi contro la corazzata Bolzano lo scorso primo marzo a Rimini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl