you reporter

Bersaglieri, un altro sogno infranto<br/>sono lacrime amare per i rossoblù

Lacrime amare per i tifosi rossoblù. La Femi-Cz ha perso per 10-11 la finalissima contro il Cammi Calvisano, davanti ad un Battaglini gremito di tifosi. Ancora una volta i Bersaglieri si lasciano sfuggire il tanto sospirato scudetto all'ultima partita.

Capitan Matteo Ferro a fine gara: “E’ stato bravo il Calvisano a farci fare il loro gioco - sono le parole del rodigino - la partita si è fatta lì davanti come volevano loro ed è andata così. Se avessimo fatto il nostro gioco saremmo qui a festeggiare - continua Ferro - Meriti a Calvisano che sono stati bravi a portare la partita sui loro punti di forza e demeriti nostri che non abbiamo sfruttato la superiorità numerica, c’è poco da fare. Più demeriti nostri forse, pazienza”.

Patron Zambelli è amareggiato e al termine della finale si scaglia contro il suo attuale coach. Pippo Frati ha le ore contate. Il presidente ci va giù pesante: “Come lavora Frati mi piaceva, ho detto mi piaceva, non mi piace. Bisogna riflettere. Mi dispiace anche per lui perché è uno che si fa voler bene e che lavora, ma se questi ragazzi al momento opportuno si perdono…”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl