you reporter

Ripescaggio in Lega Pro <br/> Delta in pole position

delta[4].JPG
Delta, la vuoi o no questa Lega Pro? Se lo chiedono in molti a Rovigo, visto che a luglio inoltrato non è ancora chiara la strategia della famiglia Visentini. La dirigenza, che l’anno scorso aveva (invano) profuso ogni sforzo per essere riammessa in Serie C, stavolta sembra più tentennante.
Eppure il Delta pare avere delle buone carte in mano. I polesani figurano sesti nella graduatoria fornita dalla Lnd in seguito ai play off, ma davanti si è creato il vuoto. Il Sestri Levante, primo, ha già rinunciato ufficialmente. Così come Fano (terzo), Viterbese (quinta) e Correggese (settima). Probabilità molto ridotte per il Monopoli (secondo), mentre a Taranto (quarto) aspetta il cambio societario.
In questo scenario il Delta balzerebbe in avanti, con la solita incognita stadio che potrebbe però essere aggirata con la presentazione al Coni di un progetto per la riqualificazione del Gabrielli. Qualcosa potrebbe smuoversi grazie alla richiesta di finanziamento presentata dall’assessore ai lavori pubblici Gianni Saccardin alla fondazione Cariparo, che prevede 150mila euro da destinare allo stadio di calcio cittadino.
La palla è ora nelle mani di Mario Visentini: tirare fuori circa un milione di euro (tra fidejussione e quota a fondo perduto) per presentare la domanda di ripescaggio oppure tenersi quei soldi per vincere la Serie D?

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl