you reporter

La ds Visentini replica a Tiozzo <br/> "E' come un fidanzato lasciato"

44578
ROVIGO - Il Delta Rovigo non ci sta e passa al contrattacco. Dopo le dichiarazioni al veleno dell’ex mister Luca Tiozzo, la società intende fare un paio di precisazioni. Il tecnico chioggiotto ha mal digerito la mancata riconferma in panchina e martedì mattina, in conferenza stampa, ha tirato in ballo diverse questioni spinose, parlando di mancanza di rispetto, ingerenze nelle scelte tattiche e soprattutto una firma “fantasma” su un contratto.

“Vorremmo chiarire che il signor Tiozzo non è creditore di nessuna somma nei confronti della nostra società - precisa subito il club - anzi ha percepito come da accordi da lui sottoscritti, non solo le mensilità in cui ha lavorato come allenatore, ma anche le mensilità durante le quali era stato esonerato. Tiozzo aveva richiesto una somma di buonuscita, perché a suo avviso durante il periodo tra l’11 giugno, giorno della cena con il presidente, e il 24 giugno, giorno della mancata riconferma, avrebbe perso numerose occasioni di lavoro”. Per il Delta le cose non stanno così: “Tiozzo forse dimentica che fino al 30 giugno era comunque tesserato con il Delta, e che solo dal primo luglio avrebbe potuto firmare con altre società”.

Per la serie c’eravamo tanto amati, è chiaro che il rapporto tra la famiglia Visentini e l’ex mister Luca Tiozzo si è ormai logorato. Il Delta chiarisce un altro aspetto: “Per quanto riguarda la firma ‘falsa’, ci chiediamo a che fine una società sottoscrive un accordo sostituendosi al tecnico, se poi lo stesso percepisce mensilmente tutte le somme concordate? E se una persona presume che sia stata fatta una sottoscrizione falsa, perché quando torna ad allenare il Delta non chiede chiarimenti, ma esce con questa storia solo il 28 luglio?”. Non manca una stoccata della società polesana al tecnico lagunare: “Le dichiarazioni rese da Tiozzo hanno il sapore della lettera di un fidanzato lasciato dalla fidanzata, dove rinfaccia tutto quello che prima andava bene - punzecchia il Delta Rovigo - non ci si sofferma sulle altre dichiarazioni fatte dal tecnico relative al mercato e la gestione dello spogliatoio, in quanto pensiamo sia meglio per lui non rispondere”.

I biancazzurri rifillano un’altra bordata all’ex coach: “Si ricorda a Tiozzo che la scorsa stagione ha potuto calcare il campo da calcio, come allenatore, solo grazie al presidente Visentini, perché nessuno lo conosceva come mister, visto che fino a quel momento era solamente un preparatore atletico, senza abilitazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl