you reporter

Bersaglieri di ritorno da Bruxelles <br/>"Esercito e sirene, ma siamo usciti"

Rugby

50741
ROVIGO - Bruxelles, ore 6 di domenica mattina. Il sole sorge e scaccia via una giornata - il sabato - piena di timori. I Bersaglieri sono finalmente in volo verso casa, e si possono lasciare alle spalle le 24 ore più surreali della propria vita. Atterreranno a Treviso verso le 8. “Siamo tornati in Italia!” annunciano ai tifosi nel loro profilo Facebook. Poi alle 9.20 circa raggiungono il parcheggio del Battaglini, visibilmente stanchi, ma felici.

La Femi Cz era a Bruxelles per il secondo turno di Epcr Qualifying Cup Competition contro il Kituro Rugby Club. Una partita che non si è mai disputata. Sabato, infatti, nella capitale belga l’allerta è stata elevata al massimo livello per il rischio di un imminente attacco terroristico. Tutti gli eventi culturali e sportivi sono state sospesi, la metropolitana e i negozi chiusi, e le strade pattugliate dai militari.

Tutte le testimonianze dei Bersaglieri sulla Voce di lunedì.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl