you reporter

Coppa Polesine infuocata <br/> spogliatoi devastati dopo la partita

Calcio Terza categoria

ospiti[1].JPG
PONTECCHIO POLESINE - Quattro espulsi, interventi killer e rissa finale. Pontecchio-Adige Cavarzere rischia di durare ben oltre i canonici 90 minuti di gioco. Il dopo gara è infuocato. Mercoledì si sono disputati i quarti di finale di Coppa Polesine di Terza categoria. L’Adige trionfa 1-0 e vola in semifinale. Ma la gioia per la qualificazione è guastata da un brutto episodio: al rientro negli spogliatoi ospiti, infatti, alcuni giocatori devastano la porta e l’interno del locale.
Il dirigente Roberto Massarotto fatica a contenere la rabbia per quanto successo: “Comportamento deplorevole, ci sono persone che non dovrebbero più giocare a calcio. Hanno spaccato lo spogliatoio, con evidenti danni alla porta”.

Massarotto punta il dito su una frase pesante, apparsa sulla pagina ‘Facebook’ dell’Adige Cavarzere: “E’ stato scritto ‘se torneremo qua... che festa si farà... bastardo rodigino ti bruceremo tutta la città’. La mia preoccupazione è per il ritorno in campionato, chiederò l’intervento delle forze dell’ordine”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl