you reporter

Il Giro d'Italia torna in Polesine <br/> un lampo rosa lungo 31 chilometri

58426
Il Giro d'Italia bacia il Polesine. Domani, mercoledì 18 maggio, è il grande giorno: la 99esima edizione della corsa rosa, infatti, solcherà l’Alto Polesine nel corso dell’undicesima tappa, da Modena ad Asolo.



L’appuntamento con la nostra provincia è atteso tra le 13.11 e le 13.19 a seconda della velocità del gruppo. Nibali e compagni entreranno in Polesine, dopo aver percorso già 63 chilometri e 800 metri dal capoluogo emiliano, dal ponte sul Po tra Stellata e Ficarolo, quindi entreranno all’interno del paese rivierasco percorrendo prima corso Matteotti e poi via Gramsci. Da qui, scavallata l’Eridania, il gruppo si dirigerà verso Runzi, percorrendo la Provinciale 12.



Dopo Runzi la gara toccherà Bagnolo e Canda prima di fare rotta su Badia, attraversando la frazione di Crocetta. A Badia, la corsa passerà su riviera Balzan, prima di immettersi sulla Provinciale 42 e salutare tutti, passando il ponte al confine con Piacenza d’Adige, dove sarà allestito il rifornimento volante per i corridori.



A questo punto mancheranno ancora 132 chilometri e 200 metri al traguardo di Asolo, che sarà preceduto (al chilometro 207, meno 20 al traguardo) dal gran premio della montagna di quarta categoria di Forcella Mostaccin, 374 metri sul livello del mare.



Tutte le strade toccate dalla corsa resteranno chiuse fino al passaggio dell’ultimo ciclista. Una curiosità: proprio ieri gli operai erano al lavoro sulla Provinciale per chiudere la maggior parte delle buche che, da tempo immemorabile, caratterizzano questa strada.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl