you reporter

Il Giro d'Italia ha attraversato il Polesine <br/> tra Ficarolo e Runzi la gara s'infiamma

L'evento

Grande festa in Alto Polesine per il passaggio del Giro d'Italia. La corsa rosa ha baciato la provincia di Rovigo alle 13.04 in punto. E' questa l'ora in cui Nibali è compagni sono entrati in Polesine, scavalcando il ponte del Po tra Stellata e Ficarolo.



Nella prima parte di gara, scattata da Modena, andatura da capogiro: 51,4 chilometri orari, e prima fuga di giornata (nove avventurieri che sono scattati al chilometro 6) azzerata poco prima del Po. Ma è proprio in Polesine che la gara si incendia: stradone tra Ficarolo e Runzi, chilometro 72, parte l’attacco del norvegese Laengen, del russo Vorobyev e di Bertazzo, di Este. La fuga va. Chilometro 75: i tre attaccanti hanno già un minuto e 14 di vantaggio. Canda, chilometro 80, il ritardo del gruppo è giù di 5’40’’.



Ingresso trionfale a Badia alle 13.36: i battistrada hanno otto minuti spaccati di vantaggio, e salutano il Polesine correndo a più non posso, tra due ali di gente colorate di rosa.


Tutti i dettagli sulla Voce in edicola giovedì 19 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl