you reporter

Calcio Serie D

Delta, una maledizione da sfatare

I biancazzurri non vincono in casa dal 14 gennaio.

Delta, una maledizione da sfatare

Smaltita l’amarezza per la squalifica di Mboup, che assieme a Fissore e Tarantino non giocherà la gara contro l’Adriese, la squadra di patron Visentini, tutta al completo, si sta allenando in vista del derby polesano in programma domenica alle 15 allo stadio Cavallari di Cà Tiepolo. C’è sempre il tabù casalingo da sfatare per i biancazzurri, che non vincono tra le mura amiche ormai dallo scorso 14 gennaio quando a Porto Tolle i ragazzi di Tessarin s’imposero 3-1 contro l’Abano ed inoltre c’è la fatidica quota 40 punti da superare per avere un finale di stagione ancora più tranquillo.

Ottenere entrambe le cose proprio nel derby contro l’Adriese sarebbe l’apoteosi per i ragazzi di mister Tessarin ed anche per i numerosi tifosi portotollesi che dopo le annate in “esilio” a Rovigo hanno riabbracciato la propria squadra e non l’hanno mai lasciata sola nemmeno nelle trasferte più lunghe e difficili.

Nel frattempo l’altro giorno in Serie D, si è disputato il recupero della decima giornata che ha visto scendere in campo Campodarsego e Calvi Noale. Non è riuscito il sorpasso al vertice da parte dei biancorossi che sono stati fermati sull’1-1 dalla Calvi. Prezioso il punto per i veneziani in lotta per non retrocedere, mentre tanta amarezza per il Campodarsego che ora è costretto ad un testa a testa fino alla fine della stagione con la Virtus Vecomp Verona di Gigi Fresco. Entrambe infatti sono prime in classifica a quota 61 punti, a più 5 sull’Arzignano Valchiampo che insegue ma che sembra aver perso terreno sulla coppia in fuga.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl