you reporter

Rugby Eccellenza

Chillon: "Non so se resterò"

Rivoluzione in corso in casa rossoblù: tanti i giocatori in partenza.

Chillon: "Non so se resterò"

La Femi Cz Rugby Rovigo Delta, archiviata la sconfitta nella semifinale di ritorno con il Calvisano, comincia a pensare al mercato estivo.  Con tutta probabilità, la squadra rossoblù che scenderà in campo nella prossima stagione sarà profondamente diversa da quella vista in questo campionato. Sono tanti infatti i Bersaglieri pronti a fare le valigie: Andrea De Marchi per esempio ha già fatto le visite mediche ed è prossimo al trasferimento alle Fiamme Oro; pure Giuseppe Boggiani non rimarrà anche se non si sa ancora quale sarà la sua destinazione.

I due piloni Balboni e Muccignat non hanno ottenuto la riconferma per il prossimo anno in rossobù, il primo con tutta probabilità andrà nel Viadana di coach Frati. Parker non ha accettato la riduzione di compenso e sta già cercando un’altra squadra, mentre Weepu probabilmente tornerà in nuova Zelanda. Edoardo Ruffolo, invece dopo l’infortunio al ginocchio, potrebbe dire addio al rugby giocato.

Tra i giocatori in uscita poi potrebbero esserci addirittura Zanini e Barani e forse anche Alberto Chillon, mediano di mischia storico di questo club. “Non so se sarò ancora io il numero 9 della Rugby Rovigo - rivela - ci dovrò pensare, dato che il tempo passa anche per me; vedremo cosa succederà”.

“Per quanto riguarda la partita con il Calvisano credo che non vi sia molto da commentare: noi abbiamo dato il massimo, non abbiamo mai concesso nulla e siamo riusciti a mettere a segno tre mete, un’impresa che che contro i campioni d’Italia in casa era veramente difficile portare a termine. Sono certo che anche in questo caso la differenza l’abbiano fatta i dettagli; i nostri avversari poi hanno un fuoriclasse come Novillo che a tempo scaduto è riusciti a mettere a segno un drop veramente impressionante ed a chiudere la partita. Forse siamo stati troppo sicuri di quello che avevamo ottenuto e non abbiamo avuto la lucidità mentale per portare a casa la partita”.

Per quanto riguarda gli arrivi, dopo i già annunciati Canali e Cicchinelli, è spuntato fuori il nome del francese Julien Nibert, classe ’93 e probabile sostituto di Perker.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl