you reporter

Rugby

La grande festa gialloblù

La kermesse di fine stagione organizzata dal Frassinelle.

Sabato 9 giugno si è conclusa la stagione sportiva della grande famiglia del Rugby Frassinelle con la tradizionale festa negli impianti del campo “Simone Malin”. Sul manto erboso sono state create aree gioco per grandi e piccini, uno stand gastronomico, due grandi gonfiabili per i più piccoli ed era presente un dj che ha allietato i presenti con ottima musica.

Uno spettacolo la vista di una moltitudine di bambini e famiglie che hanno corso, giocato, ballato, mangiato in compagnia e tutti assieme si sono divertiti fin dalle cinque del pomeriggio. La giornata è iniziata da subito con una bella sfida di rugby al tocco fra genitori ed educatori suddivisi fra le varie categorie, con gran divertimento di tutti i partecipanti e una contagiosa goliardia collettiva.

Poi è stata la volta dei bambini delle sette scuole dell’infanzia dei paesi limitrofi a Frassinelle che nel corso dell’anno sono state coinvolte nelle attività “Conosci il Rugby”, un progetto che ha coinvolto oltre 300 bambini e bambine. Attraverso dei percorsi guidati e seguiti dalle educatrici dell’Under 6 Natascia Coltro e Federica Breda, i piccoli atleti hanno dato vita ad una serie di giochi e gare divertenti, culminati con la premiazione di tutti i partecipanti. Verso sera sono poi iniziate le premiazioni di tutti i tesserati, visibilmente soddisfatti sia il presidente Raffaele Mora che il direttore sportivo Stefano Cecchinello per l’importante numero di presenti alla festa.

I massimi dirigenti della società hanno ringraziato tutti, dai giocatori della squadra Seniores, che per un soffio non hanno centrato la promozione in Serie C1, ai bambini di tutte le Under, ai genitori, ai volontari, ai sostenitori e tutti i simpatizzanti che sostengono la società in vari modi e a vario titolo. Grazie all’impegno di educatori, allenatori e preparatori atletici, coordinati dall’ottimo Denis Zanconato nel ruolo di responsabile tecnico, ed alla professionalità dei fisioterapisti e di tutti gli addetti ai lavori, si è conclusa una stagione ricca di soddisfazioni per il sodalizio gialloblù.

Circa duecento tesserati, una quarantina tra dirigenti ed accompagnatori, uno staff di ventiquattro persone tra educatori, preparatori e fisioterapisti, oltre trenta volontari, circa trecento genitori del mini rugby che seguono bambini e ragazzi, oltre cinquecento persone che gravitano attorno al Rugby Frassinelle, numeri eccezionali per il paese polesano.

Dopo avere illustrato come si è svolta l’attività nel corso dell’anno, gli importanti traguardi raggiunti e gli obbiettivi sfidanti che attendono i Galletti sono iniziate le premiazioni di tutti gli atleti che si sono impegnati nel corso dell’anno e il saluto di chi, per ragioni anagrafiche dovrà abbandonare il campo da giocatore per rivestire altri ruoli da fuori campo non meno importanti.
La serata ha visto anche la gradita visita del delegato del Coni di Rovigo Lucio Taschin. Anche quest’anno il Coni ha sostenuto il sodalizio gialloblù attraverso il contributo nell’ambito del progetto “Sportivamente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl