you reporter

Calcio a 5

Gran finale a Castelmassa

Trionfa il Panificio Piccoli. Guccione miglior giocatore, Amarai re dei bomber.

È il Panificio Piccoli la vincitrice della 33sima edizione del torneo notturno di calcio a 5 “Città di Castelmassa” memorial Massimo Bianchi. In una delle finali più belle e combattute degli ultimi anni la squadra guidata dai fratelli Guccione ha sconfitto per 3-0 la “rivelazione” di questo torneo, gli Amici della Pace del centro culturale islamico di Sermide.

Numerosa l’affluenza di pubblico presente sulle tribune del centro sportivo San Martino di Castelmassa. In occasione della finale l’Sc Altopolesine ha organizzato un’esibizione di calcio giovanile in avvio di serata.  Prima della finale l’organizzatore del torneo Paolo Gilioli ha voluto ringraziare tutti gli sponsor, enti e associazioni che “con il loro aiuto hanno contribuito a realizzare questa edizione del torneo di calcetto”.

Sono stati poi ringraziati Franco Zerlottin, Cristiano Cova e Luca Antonioli per “il prezioso aiuto in queste serate del calcetto” e Matteo Ferlin per “essersi messo a disposizione nell’organizzazione del torneo di calcetto”. Infine un ringraziamento speciale per Irene Zanchetta che “per 9 edizioni ho avuto la fortuna di avere al mio fianco nell’organizzazione del torneo e con la quale ho condiviso maggiormente questa avventura” a cui Gilioli ha poi consegnato una targa commemorativa di questa esperienza. Il comitato organizzatore ha poi consegnato a Paolo Gilioli una targa per l’attività svolta con onestà e professionalità nel corso degli anni in favore della manifestazione. Approfittando della nazionalità dei giocatori l’ingresso sul terreno di gioco delle due squadre è stato accompagnato e impreziosito dalle note degli inni marocchino e italiano, rispettivamente per Amici della Pace e Panificio Piccoli.

Nel primo tempo attacca senza successo la formazione marocchina ma a rendersi più pericolosa è la squadra del Panificio: prima Filippo Guccione e poi il fratello Giovanni mancano però l’appuntamento col gol, fermati dai pali e dal portiere degli Amici Boukhelyf. E quando sembra che la prima frazione debba concludersi a reti bianche ecco che arriva come un fulmine a illuminare il cielo massese la prodezza balistica di Giovanni Guccione, una rovesciata da album Panini, su cui il portiere marocchino non può nulla.

Nella ripresa il copione non cambia ma né Amarai né Lamkhnter riescono a bucare la retroguardia avversaria. Dal canto loro il Panificio si rende pericoloso in contropiede e su una ripartenza dei fratelli Guccione arriva il raddoppio: Giovanni riceve l’invito del fratello Filippo e da posizione ravvicinata segna il momentaneo 2-0. Allo scadere arriva anche il definitivo 3-0 con Dervishi che da tiro libero trafigge il portiere degli Amici della Pace. Al triplice fischio la cerimonia di premiazione.

Di seguito tutti i premi assegnati. Miglior portiere, premio “Saracinesca”: Gharib Boukhelif (Amici della Pace). Miglior giocatore del torneo e Man of the match della finale: Giovanni Guccione (Panificio Piccoli). Panchina d’oro: Dino Rossi (Agip Campana). Premio “Fair Play” Marcellino: Rachid Karim (Amici della Pace). Re dei bomber: Mohamed Amarai (10 gol). Terze classificate ex aequo: Imballaggi Bortolini ed Agip Campana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl