you reporter

Ciclismo

Lo scatto d’oro di Giandoso

Il campione della Bosaro Emic trionfa in terra padovana nella categoria G5

Domenica 5 agosto quasi 170 Giovanissimi hanno sfidato la calura estiva sulle strade di Tribano. E’ stato organizzato l’evento “Gp Tts co - Beni Formaggi - Memorial Girotto Antonio”, una gara per giovani ciclisti su circuito di 950 metri ricavato nelle vie centrali.

La manifestazione vanta la presenza del consigliere regionale Vittorino Gasparetto, di recente insignito dal Coni della Stella d’oro al merito sportivo per il 2017, a coronamento di una lunga attività dirigenziale. Gasparetto accompagna con competenza e professionalità Gc Bosaro Emic, tra le 19 società iscritte alla kermesse. Ennesimo oro per Marco Giandoso, nella categoria G5. Si inizia a fare sul serio con i G1.

Luca Fontana e Andrea Bosco mettono in chiaro le loro intenzioni arrivando rispettivamente primo e secondo, seguiti da James Tomas Tahiri (Tavo), Riccardo Pinato (Monselice) e Pierluigi Barison (Gs Fiumicello). Vittoria Ginevra Tabaro (Scuola Ciclismo Lions D Cavarzere) taglia il traguardo davanti ad Anna Dal Ben e al neo tesserato Bosaro Emic Christian Zerbinato. Raddoppiano le lunghezze percorse dai G2 per un totale di 3.8 chilometri nei quali si impone Gioele Piva, con ampio margine su Filippo Dal Cerro, Vittorio Lorenzo Tabaro (Scuola Ciclismo Lions D Cavarzere), Giulio Clemente e Ammar Tahiri.

Il podio delle colleghe vede Denise Stellin (Liberi Ciclisti Adria) sul primo gradino, Valentina Piva (Scuola Ciclismo Lions D- Cavarzere) sul secondo per concludere con Lucia Moretto. Nel G3 Tommaso Bottaro (Acd Monselice) viene ripreso e superato da Riccardo Rosso ed Edoardo Ceccato che riescono a portarsi davanti al gruppo chiudendo in prima e seconda posizione, raggiunti a breve distanza da Filippo Vettore, Matteo Cassandro e Luca De Taddei. L’ordine di arrivo nel femminile è invece formato da Aurora Marzolla (Liberi Ciclisti Adria 2002), Emma Garbin e Chantal Trovò.

Filippo Sturaro (Bosaro Emic) tra i G4 fa gioco di squadra alternandosi con i colleghi alla guida della formazione fin quasi alla fine quando perde leggermente contatto dai primi, come altri messo a dura prova dal caldo severo, mentre Thomas Dalla Bona strappa la vittoria in volata. Seguono Edoardo Falcin, Thomas Rigo, Manuel Stellin (Liberi Ciclisti Adria) e Riccardo Zecchin.
Anche la compagna di squadra Aurora Frison è prima, più veloce di Lucia Marchetto ed Emma Ceresoli.

La gara dei G5 è terreno di conquista di Marco Giandoso (Gc Bosaro Emic) che resiste per quasi undici chilometri spalleggiato dall’altra maglia biancoazzurra appartenente a Luca Destro, getta il cuore oltre la linea di arrivo e vince. Dietro di lui si fanno spazio Lorenzo Borella, Christian Quaglio e il terzetto del Cage Capes Vc, composto da Gabriel Sperandio, Edoardo Ospizio e Riccardo Allegro, società parimenti presente sul podio nel femminile con il secondo posto di Serena Giannoccaro, mentre Siria Trevisan (Scuola Ciclismo Lions D- Cavarzere) giunge prima.

La mattinata culmina con la prova dei G6 che celebra il miglior tempo di Aida Rossato, alle sue spalle Anna Testolina, Elisa Cacco, e Christian Ballan. Dietro di lui alla snocciolata Mattia Visentin, Federico Vettore, Alessio Mingardo e Fiorenzo Carmignato.

La prova è anche teatro di espressioni energiche di atleti come i gemelli Cristian e Federico Sinigaglia (Bosaro Emic), irriducibili fino all’ultimo metro e capaci di recuperi significativi in gara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl