you reporter

L'evento

Sara Zanca ospite d'onore alla Festa dello Sport di Bosaro

Tutte le società sportive del territorio hanno sfilato durante per promuovere le proprie attività e l’amore per lo sport in generale.

Sara Zanca ospite d'onore alla Festa dello Sport di Bosaro

Una campionessa a Bosaro. Nel pomeriggio di sabato scorso, la pluripremiata campionessa di nuoto paralimpico Sara Zanca è stata ospite alla festa dello sport di Bosaro dove si sono esibite diverse squadre di piccoli atleti, dai calciatori in erba ai baby atleti che praticano la scherma, dai piccoli del rugby a quelli della canoa polo, e ancora piccoli ballerini, i giovani pallavolisti, i ragazzi che praticano la pesca, il ciclismo, il karate e tanti altri giovani atleti provenienti da Bosaro e anche dai paesi limitrofi. Tutte le società sportive del territorio hanno sfilato durante questa manifestazione per promuovere le proprie attività e l’amore per lo sport in generale, facendo svettare ciascuno i propri colori societari.

Nel corso della giornata, poi, è stato dato spazio anche alla beneficenza con la camminata di 5 e di 10 chilometri iniziata alle 17 e destinata alla raccolta fondi in favore de “L’Isola che c’è” di Padova. “Sara è stata invitata come ospite d’onore - spiega la famiglia Zanca, orgogliosa come sempre - insieme a lei sono intervenuti come ospiti anche altri personaggi legati al mondo dello sport, come i rappresentanti del Centro Ippico Arcobaleno, e al mondo politico, tra questi hanno fatto il loro intervento anche il sindaco Daniele Pannella, l’assessore Daniele Munerato e l’onorevole polesana Antonietta Giacometti. Per Sara è sempre un grande onore partecipare a manifestazioni di questo tipo, realizzate con i giovani e per i giovani che amano lo sport, perché può portare agli altri una testimonianza autentica di quanto faccia bene praticare lo sport”.

Sara, poi, nel corso del suo intervento rivolto ai giovani atleti si è lasciata scappare anche un consiglio che ha lasciato spiazzati e divertiti tutti i presenti: “Praticate il nuoto perché fa troppo caldo per giocare a calcio”. Così l’atleta polesana ha concluso il suo intervento e si è congedata dal pubblico, tra lo stupore degli allenatori di calcio, riuscendo a strappare una risata a tutti che l’hanno salutata con un sentito applauso.

Al di là dei suoi impegni come ospite alle manifestazioni sportive, cosa che le fa sempre molto piacere, la campionessa Sara questo mese riprende ufficialmente i suoi allenamenti sportivi, sia per il nuoto che per il sincronizzato, senza dimenticare la palestra e i corsi di ballo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl