you reporter

La protesta

Vogliono bloccare il Giro d'Italia: a rischio la tappa che transita in Polesine

Manifesti da parte di gruppi antisionisti annunciano azioni dimostrative una serie di manifestazioni per fermare la corsa rosa. Protestano contro la partenza del Giro da Israele.

Vogliono bloccare il Giro d'Italia: a rischio la tappa che transita in Polesine

Giro d'Italia, sono a rischio le tappe venete, a partire da quella che il prossimo 18 maggio attraverserà il Polesine dopo la partenza da Ferrara.

La minaccia arriva da un gruppo di "attivisti pro Palestina" che hanno annunciato con manifesti e volantini la loro intnzione di bloccare la corsa. La protesta è legata alla scelta degli organizzatori di iniziare l'edizione numero 101 della corsa rosa da Israele.

I manifesti del gruppo "Comitato del NordEst - Freniamo le ruote dell'occupazione sionista" sono comparsi a Padova, ma è tutto il percorso delle tappe venete ad essere a rischio.

L'annuncio è quello di avere in programma "azioni dimostrative" o di inscenare una vera e propria protesta venerdì 18 maggio in occasione della tredicesima tappa, che porterà i ciclisti da Ferrara a Nervesa della Battaglia transitando per Polesine (con ingresso in provincia da Occhiobello) per toccare poi Anguillara Veneta, Cona e Piove di Sacco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl