you reporter

Il caso

Da operaio a coltivatore di marijuana, "ma solo per arrotondare"

Un 37enne residente nella bassa padovana aveva trasformato il proprio appartamento in una vera e propria fabbrichetta, con una catena di montaggio: dal produttore al consumatore. Ingente il materiale sequestrato.

Da operaio a coltivatore di marijuana, "ma solo per arrotondare"

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Da operaio a coltivatore di marijuana, "ma solo per arrotondare lo stipendio".

Un operaio di 37 anni della bassa padovana (lui è originario di Arquà) aveva trasformato il proprio appartamento di Monselice, in via Colombo, in una "serra" per la coltivazione della marijuana.

E aveva fatto le cose in grande, adibendo la maggior parte delle stanze alla coltivazione delle piante, agli essiccatoi e al successivo confezionamento della droga. Una vera e propria fabbrichetta, insomma, che gli è costata però l'arresto.

L'uomo, un italiano di 37 anni è stato preso con le mani nel sacco, anzi nella "maria" dai carabinieri.

Nell'abitazione, al momento del controllo, c'erano sette piante di marijuana di diverse varietà, 200 grammi di fiori in fase di essiccazione e 40 grammi di stupefacente già pronto per la vendita, oltre alle luci alogene, alle stufe, ai fertilizzanti, ai termostati e alle buste in cellophane.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl