you reporter

La storia

Fotocopiano le banconote da 20 euro, e ci pagano pure il pizzaiolo del paese

Protagonisti due 20enni di un paese sulla sponda ferrarese del Po che ora rischiano pure una condanna. Per fare il falso mal riuscito avevano lavorato di scanner e fotocopiatrice

Fotocopiano le banconote da 20 euro, e ci pagano pure il pizzaiolo del paese

E' successo tempo fa in paese dell'alto ferrarese, di quelli a due passi dal Polesine.

Ed è la storia - raccontata dalla Nuova Ferrara - di quattro amici al bar convinti di avere fatto l'invenzione del secolo: falsificare banconote da 10 e 20 euro, ma non con tecniche da falsario. No, con il fotocopiatore. E nonostante il tentativo piuttosto maldestro, hanno pure provato a spenderle, quelle banconote con il risultato di finire immediatamente scoperti. Dalla polizia? No, dal pizzaiolo a cui avevano cercato di piazzarle.

E per due dei quattro (entrambi 20enni, mentre i due minorenni della compagnia se la sono cavata) è scattato il processo con l'accusa non proprio leggera di spendita di banconote false. Un reato che prevede una condanna da 1 a 8 anni di carcere.

Le banconote sequestrate verranno portate in aula di fronte al gip Carlo Negri, anche perché la loro pessima qualità potrebbe risultare, se non altro un'attenuante per i due. 

Già, ma in cosa consisteva l'idea geniale? Prima hanno passato allo scanner i soldi veri, poi con una fotocopiatrice a colori hanno riprodotto le banconote. Convinti di avere trovato una miniera, sono andati oltre, spendendo addirittura quei soldi nella pizzeria del paese.

Il pizzaiolo, che li conosceva da una vita la prima volta ha fatto finta di niente, pensando ad uno scherzo. Ma il secondo giorno no, a passare per fesso proprio non c'è stato più ed ha chiamato i carabinieri.

Fermati, i ragazzi hanno ovviamente confessato tutto e hanno pure fatto trovare le altre banconote stampate. E dove le avevano nascoste? Nelle fioriere nella piazza del paese, ovviamente proprio davanti al bar. In tutto 3 banconote da 20 e 13 da 10 euro, naturalmente tutte con lo stesso numero di serie e tutte false - come si usa dire - come l'ottone. Anzi, molto di più.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl