you reporter

L'aggressione

18enne steso con un pugno in piena faccia

E' accaduto in piena notte, il giovane, ricoverato in ospedale, racconta di essere stato aggredito da un gruppo di ragazzi

aggressione.jpg

Un 14enne ha denunciato di essere stato aggredito da tre extracomunitari

Lo ha aggredito violentemente e gli ha sferrato un pugno in pieno viso talmente violento da lasciarlo a terra privo di sensi. E' successo a Venezia, sul ponte di giardini Papadopoli, lo scrive La Nuova Venezia. A farne le spese un ragazzo poi soccorso da un passante che lo aveva trovato a terra privo di sensi. Sul posto Suem e polizia, il giovane è stato ricoverato in ospedale. L’episodio è accaduto sabato notte, ancora oscuri i motivi dell’aggressione e la Polizia, che sta indagando, non esclude alcuna pista. Il ragazzo ancora non ha saputo spiegare quello che è successo.

Erano da poco passate le 2 della notte tra sabato e domenica, il 18enne italiano di origine cinese stava tornando a casa e da piazzale Roma e aveva imboccato il ponte dei giardini di Papadopoli. E lì veniva aggredito, anche se il suo racconto è molto confuso. Sembrava che tre o quattro ragazzi lo abbiano circondano, poi spintonato, e quindi il pugno in faccia. Quando i sanitari sono arrivati sul posto, il ragazzo era ancor stordito. Caricato sull’idroambulanza è stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale civile.

La polizia che si sta occupando del caso non scarta nessuna pista a priori. Dal tentativo di rapina all’aggressione, dall’atto razziale ad un diverbio finito male. Per ora il ragazzo che si trova ancora in ospedale, non è più stato interrogato. La polizia ha quindi iniziato a chiedere al comune di poter visionare le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza che si trovano in zona.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl