you reporter

VENETO

La campagna "no Pfas" in uno scatto

Le "mamme no Pfas" che da anni denunciano la presenza di perfloroalchilici nelle falde acquifere di mezzo Veneto, su assi che attraversano anche il Polesine, hanno avviato una campagna di sensibilizzazione. Ecco come aderire.

La campagna "no Pfas" in uno scatto

Le mamme del fronte “no Pfas” ci mettono la faccia. E' stata infatti avviato in tutto il Basso Veneto la campagna contro l'inquinamento delle falde acquifere dai perfloroalchilici che sono stati trovati tra il basso Vicentino, la Bassa Padovana, su assi che attraversano anche il Polesine (anche se le analisi ufficiali sono rassicuranti per le nostre acque).

"Facce da Pfas" è un progetto fotografico di sensibilizzazione e denuncia della grave contaminazione da sostanze chimiche nell’acqua potabile. Tante mamme, molti papà, ma anche bambini e anziani, rappresentanti delle associazioni e ambientalisti: in molti hanno voluto dare un volto alla protesta. 

Spiegano le Mamme No Pfas: "La seconda falda più grande d'Europa è ad oggi inutilizzabile e lo rimarrà per centinaia di anni. I Pfas son sostanze chimiche bioaccumulabili, persistenti, tossiche ed interferenti endocrini. Dalle analisi del nostro sangue è risultato che noi e i nostri figli abbiamo nel nostro corpo concentrazioni a livelli elevatissimi".

Le Mamme No Pfas stanno rilanciando in questi giorni la campagna, tentando di coinvolgere anche volti noti: sportivi, artisti, giornalisti e chiunque possa mantenere alta l’attenzione su questa problematica. Basta inviare una foto in alta risoluzione, a colori, dalle cosce in su, con un cartello bianco in cui poi inserire una frase di denuncia. Le foto vanno spedite a faccedapfas@gmail.com e a genitoricontroipfas@gmail.com. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl