you reporter

Salute

Prodotte in Veneto staminali allo stato primitivo

I ricercatori veneti sono i primi ad ottenere questo risultato a partire da cellule adulte e non da embrioni umani

Prodotte staminali allo stato primitivo

Come riportato questa mattina da ANSA, grazie alla microfluidica, una tecnologia che permette di coltivare le cellule in piccoli tubi di silicone biocompatibile, sono state generate cellule staminali pluripotenti indotte con stato di sviluppo "primitivo".

A farlo è stato un team di ricerca padovani - composto dal Professor Graziano Martello del Laboratorio di cellule staminali pluripotenti del Dipartimento di Medicina Molecolare dell'Università di Padova e dal Professor Nicola Elvassore del Laboratorio di ingegneria delle cellule staminali all'Istituto Veneto di Medicina Molecolare (Vimm).

I ricercatori sono i primi ad ottenere questo risultato a partire da cellule adulte e non da embrioni umani. Le iPS cells - cellule staminali pluripotenti - hanno un'enorme rilevanza in ambito biomedico. Possiedono la straordinaria capacità di poter dare origine a qualsiasi cellula del nostro corpo, dai neuroni alle cellule beta pancreatiche, queste ultime, ad esempio, in grado di rilasciare insulina se aumenta la glicemia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl