you reporter

Il dramma

Ragazzo di 30 anni travolto e ucciso dal Freccia Argento, treni in tilt per ore

Camminava sulla banchina sulla tratta Bologna-Padova, a pochi chilometri dal confine con il Polesine: si è lanciato sotto al convoglio diretto verso Rovigo ed è morto dilaniat dal treno

Ragazzo di 30 anni travolto e ucciso dal Freccia Argento, treni in tilt per ore

Foto d'archivio

Tragedia in stazione, nella mattinata di oggi (mercoledì 6 febbraio), all'altezza di Poggio Renatico, in provincia di Ferrara.

E' successo pochi minuto dopo le 8.10.

Un ragazzo di 30 anni, figlio di un noto imprenditore dell'alto ferrarese, che stava camminando sulla banchina del 2, al passaggio del treno Freccia Argento che viaggiava da Roma verso Venezia è stato travolto e ucciso dal treno.

Secondo i testimoni il giovane si sarebbe lanciato sotto il convoglio che in quel tratto viaggia a forte velocità. Si tratterebbe dunque di un suicidio, anche se la conferma ufficiale potrà arrivare solo dalla polizia scientifica, che ha effettuato i rilievi.

Le indagini sono affidate alla polizia scientifica. La circolazione dei treni è stata immediatamente sospesa tra Ferrara e San Pietro in Casale, con i passeggeri dei treni regionali - compresi i moltissimi polesani diretti verso Bologna -  costretti ad utilizzare il servizio di autobus sostitutivi. I treni a lunga percorrenza provenienti da Bologna e diretti verso Rovigo-Padova-Venezia sono stati invece dirottati su Verona accumulando pesantissimi ritardi. 

I treni hanno accumulato ritardi nell'ordine dei 120 minuti e solo nel pomeriggio la circolazione ha iniziato a tornare alla normalità. Tre regionali sono stati cancellati e 11 limitati nel percorso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Anna Tatangelo arriva a Rovigo
Domenica alla Fattoria

Anna Tatangelo arriva a Rovigo

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl