you reporter

In appello

Sparò a un ladro, pesante condanna per il macellaio: "Mi vergogno di essere italiano"

Walter Onichini, macellaio di Legnaro, ferì in modo grave un ladro che si era introdotto nel cortile della sua abitazione a Legnaro. Condannato in appello a 4 anni e 11 medi di carcere

Sparò a un ladro, pesante condanna per il macellaio: "Mi vergogno di essere italiano"

Walter Onichini con il suo legale

Confermata in appello la pena a Walter Onichini, il macellaio di Legnaro che sparò ad un ladro che si era introdotto nel cortile della sua abitazione.

Il ladro, un giovane albanese, si era già introdotto nella villetta del macellaio assieme ad altri per compiere un furto. Era la nptte del 21 luglio del 2013. 

Onichini è accusato di tentato omicidio e anche di sequestro di persona per aver caricato in auto l’uomo ferito e averlo poi scaricato in un campo, a circa un chilometro da casa sua.

Il procuratore generale Giancarlo Buonocore aveva chiesto l'assoluzione dell'imputato, ma i giudici hanno confermato la condanna emessa in  primo grado nel 2017.

“Mi vergogno di essere italiano”, le prime parole pronunciate da Onichini dopo la condanna. "Hanno ragione i ladri, bisogna fare i delinquenti in Italia".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl