you reporter

Myanmar

Volare in mongolfiera sui templi della Birmania

Affascinante Paese ricco di tradizioni con una cultura millenaria, il Myanmar offre l'opportunità di immergersi totalmente nell'essenza della cultura e della filosofia buddhista.

Volare in mongolfiera sui templi della Birmania

Templi in Birmania

Il Myanmar, ufficialmente Repubblica dell’Unione della Birmania, è lo stato più grande dell’Indocina e si affaccia sul Golfo del Bengala e sul mare delle Andamane. Situato sulla costa occidentale della penisola indocinese confina da est ad ovest con Bangladesh, India, Cina, Laos e Thailandia.

Affascinante Paese ricco di tradizioni con una cultura millenaria, la Birmania offre l'opportunità di immergersi totalmente nell'essenza della cultura e della filosofia buddhista.

Il Myanmar, dopo aver vissuto un lungo periodo coloniale inglese, dal 1962 è governato da un regime militare, instauratosi grazie ad un colpo di stato, che ha posto un grosso freno allo sviluppo turistico, creando un’ingiusta e triste fama a questa nazione agli occhi del mondo; oggi però sono in atto piani per un rilancio e sono presenti le condizioni per una crescita di questo settore che fanno leva su aspetti culturali e naturali difficili da trovare in altre parti del mondo.

Cosa vedere

Chiamato anche Il Paese dalle Mille Pagode, il Myanmar è ricco di tradizioni che scaturiscono da una cultura millenaria che offre l’opportunità di immergersi completamente nell’essenza della filosofia della tradizione buddhista.

E' il paese con il maggior numero di templi buddhisti al mondo, alcuni dei quali si presentano come imponenti capolavori architettonici impreziositi da oro e pietre preziose, come i famosissimi templi di Shwedagon di Yangon, l’Ananda Pahto ed il Shwegugyi Pahto di Bagan.

Il buddhismo per il popolo birmano non è solo una religione ma rappresenta uno vero e proprio stile di vita, rendendo le persone molto cordiali, tolleranti e comprensive.

Monaci e fedeli si incontrano quotidianamente nei templi per pregare, fare offerte al Buddha e ai numerosi spiriti (Nat), importanti nella vita di ogni uomo o donna birmana.I templi sono anche luoghi per riposare, per parlare, incontrarsi, meditare, sono il fulcro e l'essenza della filosofia di vita in Birmania.

Oltre alla visita dei più importanti templi vi consigliamo di non privarvi di qualche attimo di relax stesi sulla sabbia di Ngapali Beach: sabbia chiara e mare cristallino, fanno di questo luogo un paradiso terrestre. che gli amanti del mare non potranno perdersi.

La spiaggia incontaminata e l’atmosfera di pace è intervallata da una serie di caratteristici ristoranti locali, dove sarà possibile rifocillarsi a prezzi irrisori e tornare per poco alla realtà, anche perché... un mare così da favola rischia di farvi perdere la cognizione dello spazio e del tempo!

Se poi desiderate regalarvi un'esperienza indimenticabile, viaggiando in Birmania tra ottobre e marzo potrete volare in mongolfiera sui templi di Bagan: con i suoi oltre 2000 templi, disseminati in un’area poi non così vasta, Bagan è uno dei luoghi più straordinari al mondo! Che sia a piedi, in tuk-tuk (taxi a tre ruote), o in bicicletta, è possibile creare numerosi itinerari personalizzati e vivere la scoperta della città nel migliore dei modi.

Per godere di una visuale davvero spettacolare, optate per un volo in mongolfiera: partenza all'alba per un'ora indimenticabile, sospesi nell'aria tra sogno e realtà. Il "Sunrise champagne flight" opera tutti i giorni da ottobre a fine marzo (prezzo dell'escursione: circa 150 euro).

Cosa mangiare

La tradizione culinaria del Myanmar è legata moltissimo ai Paesi vicini e così durante un viaggio da queste parti, vi sembrerà di sentire il gusto tipico di alcuni piatti della Thailandia o dell’India o, ancora, della Cina.

Di solito la giornata comincia con una colazione molto ricca a base di riso, un alimento che rappresenta il 75% della dieta in Birmania. Ancora, molto amata è anche la zuppa, come la mohinga, composta da tagliolini di riso con zuppa di pesce. Non mancano nel piatto pomodori, cipolla, aglio fritto, fettine di tronco di banano e uova, più il coriandolo sminuzzato.

Come arrivarci

Non ci sono voli diretti dall'Italia per il Myanmar, ma da quando il governo dei militari ha gradatamente esteso il permesso di soggiorno, varie compagnie aeree volano su Yangon da Bangkok, Kuala Lumpur, Singapore, Jakarta, Karachi, Calcutta, Dacca, Kunming, Mosca e Vientiane. Da Verona partono voli per la Thailandia e da lì potrete prendere un aereo per Yangon.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl