you reporter

Rosolina

Spariscono i fiori dal cimitero

Una famiglia: “O li restituite, oppure vi denunciamo”.

Spariscono i fiori dal cimitero

Chi si è trovato in questi giorni a frequentare il cimitero di Rosolina non ha potuto fare a meno notare il cartello affisso all’entrata. Non si tratta di comunicazioni agli utenti o epigrafe commemorative ma di un insolito invito rivolto a chi si è appropriato di fiori altrui.  Un fenomeno, purtroppo, che si è verificato anche altre volte con danni economici ed emotivi per chi viene “profanato” proprio in un luogo di commemorazione e di preghiera.

Questa volta la famiglia che ha subito il torto, che per rispetto, non riportiamo, anche se chiaramente indicata nel cartello affisso, non ci sta e pubblicamente, invita il “ladro o la ladra” a voler restituire quanto prima le piante rubate dalle tombe dei due figli precocemente scomparsi, in quanto rappresentano per i genitori “un modo per fargli vivere ogni giorno ne loro cuore”.
Questa famiglia si dichiara disposta a “perdonare considerando il fatto come una leggerezza che può capitare a tutti, a patto che venga restituito il maltolto, in caso contrario denuncerà il fatto, contando sull’aiuto delle telecamere di sorveglianza per individuare il responsabile” dichiara sempre la famiglia interessata.

Un modo insolito, ma civile, di esprimere la propria avversione di fronte ad atti che devono essere condannati e sanzionati in quanto colpiscono le persone nel profondo del loro dolore. Anche a Rosolina.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl