you reporter

Occhiobello

L’outlet è una città fantasma

Parcheggio deserto pure di domenica, e a regnare sono erbacce e incuria. Secondo ingresso ancora sbarrato, pochi i negozi aperti. Chiusi del tutto anche i due bar.

Quel che resta di un outlet. Pensando ad una domenica in una grande struttura commerciale, per di più in una giornata - come quella di ieri - caratterizzata dalla ricorrenza della festa della mamma, la prima cosa che viene in mente è la ressa al parcheggio e la quantità di gente che entra ed esce dai negozi, sommersa di buste e sporte contenenti gli acquisti della giornata.

Ben diversa, però, la situazione all’outlet di Occhiobello. Che, anche ieri, sembrava più che altro una città fantasma. Arrivando al parcheggio del DeltaPo Family Destination Outlet, infatti, la percezione era quella di essere capitati in un paese rimasto deserto. Già dal numero esiguo di auto nel grande parcheggio si percepisce che c’è qualcosa non va.

Vedendo poi l’erba alta e lo stato di abbandono delle aiuole che costeggiano e delimitano gli spazi destinati alle auto, l’impressione è quella di essere arrivati in un centro commerciale chiuso da parecchio tempo. Persino la seconda entrata è ancora chiusa da un pannello colorato, per impedire l’ingresso in un lato dell’outlet praticamente vuoto. 

Volgendo lo sguardo verso i negozi, poi, la situazione non cambia di molto. Sono solo una dozzina quelli aperti, sparsi un po’ per tutto il grande villaggio, ed è davvero deprimente la sensazione che si prova dovendo passare davanti a decine di vetrate chiuse e serrande abbassate, prima di trovare un negozio aperto e - particolare non secondario - con le luci accese all’interno.

Poca speranza anche per chi volesse soltanto prendere un caffè, per cercare di raddrizzare una giornata che, dal punto di vista dello shopping, sembra proprio aver preso una brutta piega. Uno dei due bar presenti nell’outlet è chiuso. Voltandosi verso l’altro, ci si rende subito conto che anche questo è completamente vuoto: le sedie sono sopra i tavolini e non ci sono prodotti sugli espositori all’interno. Segno evidente che non viene aperto da parecchi giorni. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl