you reporter

Bottrighe

Avvelenato Camillo, il cane dei bimbi

Avvelenato Camillo, il cane dei bimbi a Bottrighe. Inutili i soccorsi della veterinaria, è spirato dopo qualche ora di sofferenza. Sfogo di Bobo indignato: “Bastardi e vigliacchi, porterò il piccolo al canile per trovare un amico”.

Avvelenato Camillo, il cane dei bimbi

Il piccolo Camillo

Avvelenato Camillo, il cane dei bambini, perché a qualcuno forse dava fastidio. Ancora una volta l’imbecillità ha il sopravvento. Ma non potrà finire così: purtroppo casi di avvelenamento si sono registrati anche in città e in altre frazioni, come il caso denunciato da una mamma di Fasana.

Camillo, era un meticcio di otto anni, adottato da due anni da una famiglia di Bottrighe attraverso l’associazione “Città degli angeli” di Grignella, che si occupa di donare una nuova famiglia a cani abbandonati.

Il primo proprietario di Camillo si era fortemente ammalato e la bestiola è stata così affidata all’associazione. Un cane che era stato considerato molto adatto ai bambini, in particolare per un bimbo di sette anni con problemi di disabilità, diventato tra i suoi migliori compagni di vita.

Nei giorni scorsi, una malvagia mano di ignoti, ha avvelenato il cane con cibo contenente veleno per lumache, facendogli fare una morte terribile, con dolori lancinanti.

Inutili sono state le pronte cure della veterinaria chiamata ad intervenire, facendo di tutto per salvare la bestiola, ma dopo qualche ora di sofferenza è spirata.

Il dispiacere è stato grande per la famiglia: in primo luogo per la crudeltà usata verso un animale indifeso, secondo per il dispiacere che ciò ha creato al bambino che non potrà più rivedere il suo Camillo.

“Se a qualcuno dava fastidio - ha commentato la mamma del bambino - poteva dirmelo, avrei provveduto tenendolo magari in casa, anziché in giardino, nelle ore più delicate del giorno, ma ammazzarlo è stato un atto di grandissima crudeltà, inciviltà e vigliaccheria”.

Tra i primi a commentare la notizia è l’ex sindaco Massimo Barbujani che l’altro giorno, domenica, è stato alla mostra canina di Albarella postando alcune su Fscebook.

“Sono sconcertato e avvilito - afferma Bobo - Vedere cose di questo tipo dispiace moltissimo e fa star male. Penso, aimè, che gli imbecilli si trovino in ogni dove, sono vigliacchi bastardi”. A questo punto invita la signora la presentare denuncia ai carabinieri e lancia un messaggio di incoraggiamento al piccolo. “Mi prendo il compito - assicura - di accompagnare il bambino nel canile provinciale a Fenil del Turco per trovare un nuovo amico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl