you reporter

Il lutto

Melara piange Dante Borghi, grande capitano d’industria

Melara piange Dante Borghi, grande capitano d’industria. Si è spento a 96 anni lo storico imprenditore, fondatore dell’azienda leader negli impianti di trasformazione del cereale.

Melara piange Dante Borghi, grande capitano d’industria

Il paese di Melara piange un grande capitano d’industria, fondatore di un’azienda leader nello studio, nella progettazione, nella costruzione e realizzazione di impianti di stoccaggio e trasformazione del cereale. Infatti, nella giornata di ieri (lunedì), si è spento, all’età di 96 anni, un vero Maestro di meccanica e di vita.

Il melarese Dante Borghi è stato il fondatore del Gruppo Borghi srl, socio e fondatore di Tecnofer srl, Pofer srl e Mille srl, aziende che attualmente impiegano circa 250 dipendenti ma che, durante i 70 anni di attività, hanno dato lavoro davvero a moltissime famiglie non solo di Melara ma di tutto il territorio. Lo scorso 9 maggio, Dante aveva ricevuto con grande lucidità di pensiero e profonda commozione, la targa commemorativa a espressione di riconoscenza e affetto, omaggiata dalle maestranze della ditta Borghi per i suoi 96 anni di vita e 70 anni di attività.

L’industria del territorio perde uno dei grandi imprenditori che hanno fatto la storia di questo paese. Un uomo che ha saputo trasformare, insieme ai fratelli, con tenacia, coraggio e lungimiranza, una piccola bottega in un gruppo industriale di fama internazionale, portando a Melara l’eccellenza della meccanica agro-industriale.

In molti lo ricordano come un imprenditore davvero esemplare, sempre presente in azienda, ma anche come una persona dalle grandi doti umane. Rispettoso del prossimo e dotato di un grande senso dello humor, sapeva inquadrare una situazione in uno sguardo e aggiustare le circostanze con una battuta.

Anche negli ultimi anni, nonostante l’età, non rinunciava al suo giro in officina aiutandosi con l’inseparabile bicicletta, continuando a mettere il suo occhio esperto sulla produzione di una delle aziende più importanti di tutto il territorio.

Era sempre prodigo di insegnamenti, consigli e di grande umanità nei confronti di tutti i suoi collaboratori, perché anche questo era un altro dei suoi credo, ossia che il successo di un impresa rappresenta il successo di chi lavora per essa. La sua storia, rappresenta la vita di un grande capitano d’industria. La sua avventura nasceva nel dopoguerra con i fratelli e seguita tutt’oggi con l’entusiasmo trasmesso alla famiglia, secondo la quale è stato e rimarrà indiscutibilmente un indimenticabile esempio per tutti.

La storia della Borghi, legata indissolubilmente a quella del signor Dante, è stata fin da subito caratterizzata dal fatto di operare a stretto contatto con l’utilizzatore finale dei propri prodotti, cercando di capire e risolvere i problemi che possono nascere. La cerimonia funebre di Dante Borghi, che lascia i figli Roberta, Laura e Sandro, si terrà domani (mercoledì) alle 11 alla chiesa parrocchiale di Melara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl