you reporter

Il ristorante

Locanda Montin, la trattoria preferita da artisti, presidenti e pure rockstar

A Venezia i migliori piatti della tradizione

102361

Il locale è fra quelli storici, a decretare l’importanza della 'Locanda Montin' c’è la testimonianza, di foto e dediche, di molti celebri personaggi che si sono seduti ai tavoli.

Appartenenti al mondo dell’arte come il pittore Andrea Modigliani e il poeta Erza Pound; della politica tra cui l’ex presidente Usa Jmmy Carter e dello spettacolo: il violinista Uto Ughi, il cantante dei Rolling Stones Mike Jagger.

Gabriele D’annunzio ha immortalato nelle pagine del romanzo “Il fuoco”, il curato giardino con pergolato, dove d’estate si può cenare. E proprio nel giardino della Locanda Montin furono girate alcune scene del film Anonimo Veneziano, diretto da Enrico Maria Salerno ed interpretato da Florinda Bolkan e Toni Musant.

Raggiungere la locanda è facile. Si trova nel sestiere Dorsoduro, a pochi passi dal ponte dell’Accademia e dal museo Ca’ Rezzonico e da piazza San Marco. Per chi ha voglia di scoprirla subito un avviso: non è un ristorante come lo si intende solitamente, neppure il solito posto per alloggiare e neanche un bar. E’,invece, qualcosa di caro al cuore dei veneziani, una tipica trattoria dove si può gustare la cucina tradizionale.

Il menu è tra i più classici. Da Montin si trovano piatti che solo mangiando a casa di un “veneziano doc” si possono assaporare. I folpetti olio e limone e il baccalà mantecato preparano il palato al percorso del saporito antipasto di pesce bollito in più assaggi tradizionali. Mentre si è in attesa delle portate ordinate, il consiglio è di guardare le pareti tappezzate di fotografie e ricordi dei noti personaggi italiani e internazionali che qui hanno soggiornato o cenato. Da non perdere un piatto che è il vanto della Locanda: i taglierini con San Pietro, zucchine e crema di fiori di zucca gratinati, un piacere indimenticabile.
Classici gli spaghetti al nero di seppia o il risotto di mare. Si può bere al calice con diverse proposte locali o scegliere, dalla fornita cantina, una buona bottiglia di bollicine o bianco fermo per accompagnare il pasto. Davvero difficile non farsi tentare dalla frittura mista con polenta o dal profumatissimo pesce alla griglia. Durante la bella stagione cenare nel giardino interno è un’esperienza unica, ma con l’autunno la saletta interna regala intimità e calore.
Il giusto tocco per una dolce chiusura arriva con il tiramisù: un must del locale che i fratelli Giorgio e Luca Carrettin sanno fare apprezzare fino in fondo accompagnandolo con un calice di buona grappa o un rum di rara piacevolezza, per assaporare, poi al ritorno la magia di Venezia di notte.

Il prezzo, per le classiche tre portate, rientra nella media, dai 30/40 euro in base anche ai vini scelti.

La locanda è chiusa il mercoledì, telefono 041 5227151.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl