you reporter

FRIULI VENEZIA GIULIA

Miramare, un castello che si specchia sulle onde

Un'opera in cui gli opposti si intrecciano in un’armonia di forme uniche

Castello di Miramare

Un castello a strapiombo sul mare circondato da un enorme parco dove hanno messo le radici le piante più rare. Miramare è tutto questo e molto di più: è l’opera in cui gli opposti si intrecciano in un’armonia di forme davvero uniche. Il paesaggio mediterraneo, con i suoi colori e suoi profumi incontra la severità dell’architettura imperiale dando vita a un castello capace di conquistare con la sua eleganza.

La prima pietra è stata posata nel 1856 per volere di Massimiliano d’Asburgo, fratello minore dell’Imperatore d’Austria Francesco Giuseppe. Rimasto affascinato dall’aspra bellezza dello sperone carsico che dominava il Golfo di Trieste, l’arciduca decise di costruire una dimora in cui abitare con la moglie Carlotta, che impazzirà di dolore dopo la morte del marito.

Dalle stanze del piano terra traspare l’affiatamento e la dolcezza che ha caratterizzato il matrimonio dei due nobili. Nelle tappezzerie delle stanze a uso privato domina l’azzurro del mare che Massimiliano, comandante della flotta asburgica, amava tanto. La sua stanza, in particolare, ricorda la cabina di una nave per il taglio delle finestre e gli interni in legno.

Al piano superiore, invece, è il colore rosso a farla da padrone: ampi saloni, lampadari di cristallo, quadri raffinati avevano il compito di impressionare gli ospiti, ostentando il rango dei padroni di casa. Un effetto che continua tuttora per i tanti visitatori che affollano le stanze del castello.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl