you reporter

Lendinara

Sicurezza, aiuti per gli antifurto

L’ondata di microcriminalità preoccupa cittadini e anche l’amministrazione comunale. Che ha predisposto un bando per contributi ai cittadini che installano sistemi di allarme privati.

Sicurezza, aiuti per gli antifurto

L’ondata di furti registrata in questi ultimi giorni ha allarmato non solo i commercianti, colpiti più volte, ma anche i privati cittadini, che l’amministrazione comunale ha deciso di tutelare con una delibera di giunta.

“E’ necessario intervenire attivamente - precisa la delibera - con un’azione concreta volta a incentivare sin dai primi protagonisti – i cittadini – l’implementazione di misure atte a garantire la sicurezza”. Per questo la giunta ha approvato un bando per la concessione di contributi per l'installazione di sistemi di allarme di sicurezza presso le abitazioni private.

“La crisi economica e sociale nazionale di questi ultimi anni ha comportato un aumento di reati ‘predatori’, particolarmente odiosi specie se perpetrati all’interno di civili abitazioni”. Da qui si è valutata la possibilità d’intervento nella concessione di un contributo economico da erogare alle famiglie che decidano di dotarsi di impianti tecnologici volti a prevenire la commissione di questi reati.

Venticinquemila euro la cifra che verrà finanziata dall’Amministrazione per l’acquisto di sistemi di sicurezza dei privati, le cui richieste saranno valutate in relazione alla particolare esposizione al rischio ed alla minore capacità di difesa. L’ordine di priorità, quindi, in cima alla lista vi saranno i nuclei familiari composti da sola madre e figli di minore età, passando poi ai nuclei familiari all’interno dei quali vi sia una persona con più di 70 anni di età o persona diversamente abile. Dopo verranno le persone che vivono da sole e, infine, altre tipologie di residenti e condomini in base al criterio cronologico.

Il contributo sarà assegnato alla graduatoria a seguito della presentazione di fatture quietanzate e della verifica sulla realizzazione dell’intervento, e nella misura massima del 80% delle spese, Iva compresa. L’intervento previsto, così come è stato definito, rientra in un ambito più complessivo di interventi in materia di sicurezza sociale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl