you reporter

Canaro

Nel regno dei bigul al torc

Da venerdì scorso fino al 1° luglio la tradizionale festa che anima il paese. La Pro Loco ha organizzato la XVI edizione con uno stuolo di volontari.

Tradizione e incontro tra generazioni sono gli ingredienti principali della sedicesima edizione della “Festa di bigul al torc”. A Canaro è tornato il consueto appuntamento con la “Festa di bigul al torc” realizzata come sempre in questo periodo dell’anno dalla Pro Loco e giunta alla sua XVI° edizione. La sagra della tradizione ha ufficialmente aperto il suo stand al pubblico venerdì 22 giugno e proseguirà fino a sabato 1 luglio offrendo, nel corso delle serate, non solo buon cibo ispirato alle tipiche ricette polesane, ma anche intrattenimento per tutti i gusti.


Ciò che ogni anno contraddistingue la “Festa di bigul al torc” è la passione con cui i volontari, capitanati dalla presidente Pro Loco Clara Ghirelli, si mettono a disposizione della gente.


“Il nostro staff è formato da persone di tutte le età” spiega Clara “dai soci veterani fino alle nuove leve e tutti si mettono in gioco allo stesso modo per offrire un buon servizio a chi sceglie di passare la serata qui da noi.” Oltre ai soci ad honorem della Pro Loco, nella sagra della tradizione c’è spazio anche per i giovani, come nel caso dei ragazzi addetti alle griglie, di quelli che gestiscono il bar e di quelli che si occupano di apparecchiare i tavoli.

“Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno” spiega Clara “abbiamo chiesto anche per questa edizione l’appoggio del gruppo scout che si è organizzato con appositi turni per fare in modo che ogni sera ci sia qualcuno che aiuti a servire in tavola o ad apparecchiare.” Le ragazze del gruppo scout hanno ammesso che “dopo aver provato l’esperienza lo scorso anno, ci siamo talmente divertite che abbiamo accettato volentieri di tornare a dare una mano.” Il gruppo nutrito di volontari che collabora alla realizzazione della “Festa di bigul al torc” è, dunque, variegato per età e unisce famiglie che, di generazione in generazione, hanno tramandato e condiviso la voglia di mettersi al servizio degli altri e di proporre delle occasioni di aggregazione per tutto il paese.

Oltre allo stand gastronomico e al bar, la festa offre anche il parco bimbi, alcune bancarelle, il palco e la pista da ballo, dove si terranno spettacoli per tutti i gusti e che, già nelle prime serate, hanno attirato pubblico proveniente da lontano. In programma per lunedì  l’evento “Bere sì ma in modo corretto” con la partecipazione di Gigi Stecca, creatore del “raggio di vita”, invenzione che permettere di assaporare la birra ma senza “sballare”.
Per visualizzare il calendario completo delle serate è possibile consultare il sito www.prolococanaro.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl