you reporter

Il caso

Il sindaco stoppa il concerto

La presenza di alcune auto in corso Mazzini ha fatto saltare lo spettacolo musicale

Il sindaco stoppa il concerto

Sono bastate due gocce pioggia, due gocce in senso reale non per modo di dire, per mandare in crisi non tanto la serata del “Venerdì di Adria d’estate” ma per scavare un solco profondo tra Adriashopping e amministrazione comunale. E l’incontro di mercoledì prossimo tra commercianti e sindaco assume i contorni di una vera e propria resa dei conti.

Intanto è necessario fare un passo indietro a venerdì sera. A partire dalle 18 nubi minacciose coprono coperto il cielo sopra la città etrusca, intorno alle 20.30 due gocce di numero mettono in allarme gli organizzatori della serata. Ma già alle 21 le nubi si sono in larga parte diradate e non appaiono più minacciose, cala la sera contrassegnata da una piacevole e rilassante brezza.

In quella mezz’ora si svolgono febbrili contatti, soprattutto telefonici, per salvare la serata, in particolare l’evento principale, ossia il concerto degli Into the groove - tribute Madonna, molto atteso per i tanti fan adriesi della star americana. Il gruppo romano sbarca in città alle 18 e dà piena disponibilità a esibirsi, anche un po’ più tardi per eventuali esigenze organizzative.

Invece lo stop arriva dal sindaco Omar Barbierato che non autorizza il concerto perché nel frattempo in corso Mazzini sono parcheggiate alcune auto, in quanto la chiusura della strada non è avvenuta come solitamente accade alle 18, temendo di annullare tutto per maltempo. In ogni caso si tratta di auto di persone, soprattutto giovani, presenti nei locali del centro cittadino che gli organizzatori di Adriashopping si impegnano a rintracciare per invitarli a rimuovere il mezzo.

Inoltre altri volontari sono pronti a “scortare” l’area del palco in modo che nessun mezzo possa avvicinarsi. Intorno alle 20.45 vertice decisivo nel comando della polizia locale con il sindaco accompagnato da Simone Visentini consigliere delegato agli eventi. Verdetto senza appello: sicurezza non garantita, niente concerto. E così l’unica musica è risuonata in piazza Cavour con gli allievi del Buzzolla.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl