you reporter

Salute

Polesine, zona rossa del West Nile

Cinque contagi in meno di un mese e dieci comuni coinvolti: l’epidemia si allarga giorno dopo giorno.

Polesine, zona rossa del West Nile

Un’epidemia che si allarga a macchia d’olio. Che ha proprio in Polesine la sua “zona rossa”, non solo su scala regionale ma anche a livello italiano. E che sta assumendo i contorni di una vera e propria emergenza.

Sì perché il West Nile, fin’ora, in questa strana estate, ha colpito soltanto nella nostra provincia. E ha colpito duro: non stiamo parlando in un caso isolato, ma di cinque persone che, in meno di un mese, hanno contratto la malattia, di cui quattro in modo molto serio. E giorno dopo giorno, l’elenco dei comuni polesani interessati dal virus sembra allungarsi. Un chiaro segnale: nessuno è al sicuro. Non qui, tra Adige e Po.

Sono dieci, al momento, i comuni polesani (includendo anche Cavarzere, veneziana ma al di qua dall’Adige) in cui è stata rilevata la presenza del virus. Ad essere contagiate, prima le zanzare, poi cavalli e persone. Ma la sensazione (anzi, secondo gli stessi medici, la certezza) è che la questione non è finita qui. E che la cartina dell’epidemia sia destinata a colorarsi sempre più, da qui alla fine dell’estate.

Sono cinque, per ora, i comuni in cui la rete di sorveglianza epidemiologica del Veneto ha rilevato la presenza di pool di zanzare infette. Quindici in tutto i focolai. Ma attenzione: le trappole della rete, con cui vengono catturate le zanzare per essere poi analizzate, non sono ovunque: sono 10 i comuni polesani coinvolti del monitoraggio, e in cinque è già suonato l’allarme rosso. Si tratta di Badia, Ceneselli, Ficarolo, Villanova del Ghebbo, e Porto Viro. A Ceneselli e Ficarolo, contagiati anche cinque cavalli.

E poi ci sono i cinque casi di contagio nell’uomo. Il primo è stato registrato a Polesella a fine giugno, poi a Canaro e Occhiobello la settimana scorsa, per arrivare lunedì a Cavarzere e martedì a Gaiba. Un contagio a macchia di leopardo. Ma che vede nell’Alto Polesine la zona più colpita.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl