you reporter

Occhiobello

Due ragazzini in scooter lungo la A13

Manovra vietata e pericolosa. Il mese scorso pizzicato anche uno straniero in bicicletta

Due ragazzini in scooter lungo la A13

Il ponte sul Po è chiuso da quasi due mesi, e così due ragazzi, per andare a Ferrara, decidono di prendere l’autostrada... in motorino. E’ successo nella serata di mercoledì quando, poco prima della mezzanotte, due ragazzi a bordo di uno scooter 50 hanno preso il biglietto al casello di Ferrara Nord e senza nessun tipo di problema hanno imboccato l’autostrada A13 in direzione Rovigo e, dopo aver percorso 8 chilometri in tutta tranquillità tra le auto che gli sfrecciavano in fianco, sono usciti ad Occhiobello.

Certo le alternative per raggiungere il capoluogo emiliano con il ponte di Santa Maria Maddalena ancora chiuso per i noti lavori di messa in sicurezza, non sarebbero state delle più scorrevoli e agevolate, soprattutto per due ragazzini muniti di un ciclomotore 50, ma il rischio che hanno corso è troppo alto e il gioco non ne valeva assolutamente la candela. Senza parlare del fatto che è vietato entrare in autostrada con un motorino di quella cilindrata, proprio per ragioni di sicurezza.

Non è la prima volta che vengono segnalati ciclomotori o addirittura biciclette in A13: succede, soprattutto da quando è impossibile percorrere il ponte per attraversare il Po tra Santa Maria e Pontelagoscuro. L’ultima segnalazione in ordine di tempo risale a metà giugno, quando un extracomunitario era stato fotografato mentre con la sua bicicletta percorreva l’autostrada in tutta tranquillità, pedalando a fianco di macchine e camion fino a Ferrara Nord.

Se in quella occasione poteva valere la scusante che il ciclista, non essendo della zona, poteva non essere a conoscenza che le biciclette non possono utilizzare le autostrade, in questo caso i due ragazzi (sì, perché l’autista aveva anche un passeggero) si sono messi in fila all’entrata del casello di Ferrara, hanno preso il biglietto e ad Occhiobello hanno anche pagato il pedaggio alla cassa automatica con estrema serenità. E’ fuori discussione che per i due giovani scooteristi sarebbe stato impegnativo pensare di raggiungere la città estense passando per Polesella e Ro Ferrarese, ma l’alternativa dell’autostrada è davvero inadeguata e, soprattutto, molto pericolosa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl