you reporter

Ottobre rodigino

Un ritorno al passato per il Censer

Il piazzale potrebbe tornare ad ospitare l’esposizione di macchine agricole.

Un ritorno al passato per il Censer

Via le giostre, largo ai trattori. Si prospetta un ritorno al passato per l’edizione 2018 dell’Ottobre rodigino. Con il trasloco del Luna Park che diventa ogni giorno più probabile, il piazzale del Censer potrebbe rendersi disponibile per ospitare altri eventi e iniziative, sempre nell’ambito della fiera del capoluogo.

In particolare le associazioni di categoria si stanno muovendo per riorganizzare la tradizionale esposizione di macchine agricole “sfrattata” dal piazzale di viale Porta Adige nel 2011, proprio per far spazio ad autoscontri e tagadà. Certo, tutto è condizionato dalla buona riuscita del trasloco dell’area giostre. Il comune attualmente sta valutando diverse ipotesi, tra le quali la più probabile è allestire il Luna Park in zona Commenda.

Quel che è certo è che nell’area del Censer le giostrine non sono più ben viste: lo stesso presidente Giuseppe Toffoli ha chiesto all’amministrazione comunale di spostarle altrove, spinto dalle preoccupazioni per la sicurezza e per i disagi manifestati dai laboratori di ricerca e dalle start up insediati nella struttura. “Le attività - dichiara - sono inconciliabili con la presenza in loco del luna park in occasione del quale, sempre più, si è assistito a situazioni di degrado e di inciviltà imputabili non certamente agli operatori”.

“Non sono mancati - ricorda - episodi di micro e macro criminalità puntualmente denunciati alle forze dell’ordine, come incendi ai cassonetti, taglio di manichette, manomissione degli estintori, tentativi di furto negli uffici oltre a risse... Appare evidente come simili situazioni, oltre a danneggiare le strutture, mettano a repentaglio la sicurezza e l’integrità di coloro, in primis i duemila studenti universitari, che vivono ogni giorno il quartiere”.

Ora quindi palazzo Nodari ha meno di due mesi per riuscire a trovare un altro posto per le giostre, soddisfando così chi lavora nella zona di viale Porta Adige e liberando uno spazio per l’esposizione di macchine agricole. Lo “sfratto” dell’expo dedicata ai trattori risale al 2011, quando l’amministrazione comunale, all’epoca guidata dal sindaco Bruno Piva, aveva deciso di trasferire il Luna Park da viale Tre Martiri al piazzale del Censer.  Una decisione mal digerita dalle associazioni incaricate di organizzare l’esposizione, che si sono dovute accontentare di spazi decisamente ridotti fuori dalla zona espositiva.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl