you reporter

Medjugorie

Medjugorje:fede, natura e storia

Il viaggio

Medjugorje:fede, natura e storia

Chi saprebbe di Medjugorje se il luogo non fosse da anni meta di pellegrinaggi per le apparizioni di Maria? Sarebbe ancora un anonimo e sconosciuto paese collinare di viticoltori nel sud-ovest dell’Erzegovina, a breve distanza dai confini meridionali della Croazia. Ma il 26 giugno 1981 sei ragazzi tra i 10 e i 16 anni annunciano che è comparsa loro in visione la Madonna. Il passa parola gira il mondo: cominciano ad arrivare macchine di curiosi, poi pullman di fedeli e charter di pellegrini in questa “Lourdes dei Balcani”. Il paese si trasforma: case, fienili e magazzini diventano alberghi, ristoranti, negozi di souvenir, agenzie di viaggi, e tutti ne beneficiano trovando ognuno il proprio business.

La Chiesa, sempre prudente in materia, in mancanza di miracoli e guarigioni inspiegabili, si astiene da giudizi definitivi. In fondo preghiere, messe e processioni, se pur in maniera esagerata, non hanno mai fatto male a nessuno. Detto tutto ciò Medjugorje, con la sua collaudata ricettività alberghiera a prezzo di saldo, merita una visita di parte di tutti.


Per chi ha fede c’è soltanto l’imbarazzo della scelta tra le molteplici funzioni religiose, per chi fede non ha costituisce un formidabile punto di partenza per una serie di escursioni in giornata nel raggio di 50 chilometri ad alcune località poco note, di sicuro interesse turistico. Tra le più famose Mostar, capoluogo dell’Erzegovina, con l’immagine del ponte cinquecentesco sulle gelide acque della Neretva ad unire le due parti dell’abitato, quella occidentale croata e quella orientale bosniaca e turca.

Il ponte capolavoro dell’ingegneria ottomana, venne distrutto, assieme a gran parte dell’abitato (ben 16 moschee su 17) durante la recente guerra interetnica. E’ stato ricostruito con un lavoro da certosino in maniera quasi perfetta. Da visitare rigorosamente al tramonto, oppure di sera, magari cenando in uno dei tanti ristoranti che vi si affacciano, offrendo incredibili scorci fotografici.

Il ponte Stari Most venne costruito da Solimano il Magnifico per sostituire quello traballante precedente sospeso sul vuoto, che spaventava i commercianti con i loro preziosi carichi a tal punto da rinunciare ad attraversarlo. Altra meta Blagaj, grazioso villaggio tra Mejugorie e Mostar, dominato dall’alto dai resti di una panoramica fortezza quattrocentesca, che ospita il Tekija, un monastero derviscio di legno e muratura che sporge in maniera suggestiva da una cavità della parete precipite, affacciato sulle rumorose acque verde azzurro della risorgente del fiume Buna.

Questo monastero, meta di pellegrinaggi, ospita al piano superiore i sepolcri di due dervisci tagiki qui giunti nel 1400. La vista migliore sul complesso, che ispira pace e quiete interiore, si gode dalla sponda opposta del fiume. Lungo la strada di accesso si incontra una tipica residenza nobiliare ottomana del 1700, con giardino, isolotto e mulino.

Pocitelj, poco a sud di Medjugorie, costituisce uno dei migliori esempi di villaggio etnografico turco bosniaco di stile ottomano, contenuto entro un anfiteatro roccioso naturale affacciato sulla Neretva, e dominato dall’alto dai resti di un vecchio castello con possenti bastioni. Le cascate di Kravice, esempio in miniatura delle più ampie e celebri cascate dei laghi croati di Plitvice, rappresentano una peculiarità naturale da non perdere: alte 25 metri, in primavera offrono il meglio per l’abbondanza d’acqua, ma in estate regalano un bagno rinfrescante nell’ambita piscina sottostante.

Facili pure le escursioni in giornata verso mete più lontane, ma sempre ben raggiungibili: Dubrovnik/Ragusa, sito Unesco, a 133 km, Sarajevo, capitale montuosa della Bosnia-Erzegovina, a 157, mentre il bellissimo mare Adriatico e la stupenda riviera di Makarrska distano appena 46 km.


Info: www.ilpiccolotiglio.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl