you reporter

Trentino

Sboccia la magia dell’Avvento

Il viaggio

Sboccia la magia dell’Avvento

Lo scenario, quest’anno (a parte le abbondanti nevicate), sono i borghi più belli e caratteristici del Trentino.
Rango, Canale di Tenno e Santa Mazzenza, offrono inaspettate ambientazioni tra portici, piazzette delimitate degli antichi edifici contadini.

E’ la novità dell’Avvento che riesce a trasmettere ancora sensazioni, se vissuto in un clima intimo, caldo e coccolo. Nei vicoli e nelle androne di Rango nelle Giudicarie, inserito nei Borghi più belli d’Italia, l’atmosfera di un tempo si fonde con quella natalizia.

Dal 19 novembre al 30 dicembre sotto i caratteristici porticati in pietra, nei volti e nelle piazzette, verranno proposti i sapori e i prodotti tipici dei "Borghi più belli" per un tour che attraverserà idealmente le regioni italiane, insieme a laboratori per i ragazzi ispirati alle fiabe, e a quelli di decorazioni natalizie da creare con materiali naturali e di recupero.

Rimanendo nell’esclusivo club dei “Borghi più belli d’Italia”, Canale di Tenno, dal 25 novembre al 17 dicembre, con il suo mercatino di bancarelle colorate e colme di prodotti tipici locali e oggetti realizzati con passione da abili artigiani e hobbisti, allestite nei vicoli, nei cortili e nei volti delle antiche case di pietra, invita alla scoperta dei prodotti dell’artigianato locale.

Espressione della religiosità popolare evocata con originalità e fantasia, i presepi del Trentino nelle settimane di Avvento vengono allestiti all’aperto o nelle chiese.
Realizzati utilizzando i materiali più vari, i più pregiati sono in legno ed evidenziano l’abilità degli artigiani locali. A Tesero, in Val di Fiemme, la raffigurazione della Natività si ripete per le vie del paese da oltre quarant’anni. Sono un centinaio le composizioni collocate tra le case, negli avvolti e nelle cantine, sotto archi e porticati sulle fontane in pietra. Un percorso di circa un’ora attraversa il paese toccando in successione i diversi presepi illuminati dal tardo pomeriggio fino alla mezzanotte. Meta finale, piazza Cesare Battisti, dove è allestita la raffigurazione della Natività con statue a grandezza naturale come quelle più volte esposte in Piazza San Pietro a Roma.
Da oltre vent’anni il paese di Miola, sull’Altopiano di Pinè, si trasforma nel “Paés dei presepi” ospitando dall’8 dicembre al 7 gennaio tantissime rappresentazioni realizzate dalle famiglie negli antichi portici, nelle finestrelle delle stalle, all’interno degli avvolti e delle fontane.

In Val di Sole, precisamente ad Ossana, viene organizzata l’iniziativa “Presepi e musica”, che dal 1 dicembre al 7 gennaio propone un itinerario a tema segnalato da un suggestivo percorso di luce alla scoperta di cento presepi attraverso il centro storico e fino al castello di Ossana.

In Valsugana appuntamento dal 25 novembre al 6 gennaio con i Mercatini di Levico Terme, allestiti nel Parco secolare degli Asburgo a due passi dal centro.
Un percorso suggestivo, tra le luci soffuse, conduce alla scoperta di originali proposte di regalo percorrendo i vialetti all'interno di questo polmone verde che nel periodo natalizio sembra abbracciare le piccole casette tra gli alberi.
Infine, spettacolo nello spettacolo, a Santa Mazzenza, grazioso borgo dove si produce la grappa trentina, l’8 dicembre c’è la notte degli alambicchi accesi: un viaggio tra i mercatini e le cantine dove viene distillata la grappa e dove si assaggiano i cibi della tradizione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl