you reporter

Rovigo

Sant’Apollinare: spari di notte, scoppia la protesta

Un residente chiama polizia e vigili: "Un botto ogni tre minuti, così non si vive"

Sant’Apollinare: spari di notte, scoppia la protesta

Un colpo sordo, a intervalli regolari, squarcia la notte di Sant’Apollinare. E un residente, esasperato, chiama la polizia e i vigili urbani per denunciare tutto il proprio disagio per una situazione che - dice -va avanti ormai da diversi giorni.

Secondo il racconto del residente della frazione rodigina, infatti, “vicino all’istituto agrario si odono, ogni 3 minuti, degli spari. Presumo si tratti di dispositivo ad aria compressa utilizzato da qualche agricoltore per spaventare animali. Il problema che va avanti anche di notte”.

L’altra notte, esasperato, il residente ha chiamato il 113 e avvisato la polizia. Ieri mattina ha fatto lo stesso con i vigili urbani. Ma nel corso della giornata di ieri il rumore è proseguito. “Non si può continuare a vivere così”, conclude amaramente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl