you reporter

Cavarzere

Omcidio Maila, nuovo sopralluogo degli inquirenti

E' durata tre ore l'ispezione nella casa dove è stata ammazzata la 37enne

Omcidio Maila, nuovo sopralluogo degli inquirenti

14/08/2018 - 20:48

E’ durato circa tre ore il sopralluogo degli inquirenti nella casa di via Regina Margherita, dove Maila Beccarello è stata ammazzata dal marito. Ieri mattina gli uomini della scientifica, i carabinieri e il medico legale che ha eseguito l’autopsia sul corpo della 37enne, hanno fatto un’ispezione nella bifamiliare dove si è consumato l’omicidio, in cerca di elementi e nuovi riscontri. Inoltre sono stati eseguiti anche alcuni prelievi di tracce ematiche presenti nell’abitazione.

L’esame autoptico realizzato lunedì su Maila Beccarello, dalle prime indiscrezioni ha confermato che la donna è morta per lelesioni e i traumi riportati. Colpi sferrati con violenza dal marito, Natalino Boscolo Zemello, che davanti al gip e al pm, durante l’interrogatorio in carcere, ha detto di averle dato “due schiaffi e un pungo, non di più”, come poi riportato dal suo legale Andrea Zambon. Ma quanto emerso dall’autopsia racconterebbe uno scenario diverso, che adesso gli inquirenti stanno cercando di ricostruire passo dopo passo. Un femminicidio scaturito al culmine di una lite, forse per gelosia, iniziata in giardino. Sui muri esterni dell’abitazione, infatti, sono numerose le macchie e gli schizzi di sangue a ridosso della porta d’ingresso. Una tragedia che, ancora una volta, ha posto l’attenzione sul delicato tema della violenza sulle donne.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl