you reporter

Rosolina

Una tradizione che si rinnova

Esposizioni, musica, giochi e spettacoli per la sagra di San Rocco.

L'antica sagra di San Rocco è da sempre nei cuori dei cittadini di Rosolina. Quest'anno leggermente rovinata da due giorni di pioggia, lunedì la serata dedicata alla moda non ha potuto decollare, ma sarà recuperata proprio domenica, dalle 21 in piazza Martiri, mentre il concerto di martedì con Barbara Cola è stato posticipato a giovedì sera.

Giovedì invece il tempo non ha rovinato la serata conclusiva della sagra, fin dal pomeriggio hanno iniziato ad arrivare le bancarelle, che si sono collocate tra via Marconi e via Maestro Guido Dissette. Alle 19 appuntamento con la messa, presieduta dal parroco don Lino Mazzocco e a seguire la processione per le vie del paese con la statua di San Rocco, ad allietare il corteo, le note della filarmonica Bellini. Sul palco della piazza sono saliti Marilisa Maniero e Marco Negri, orchestra spettacolo che ha fatto ballare tutti i presenti. Molti hanno scelto di mangiare allo street food con carne chianina toscana, panini, piadine e pesce fritto. Presa letteralmente d'assalto la pesca di beneficenza, organizzata dai volontari della Caritas.

Affollata la mostra “in caldissima luce”, dedicata a Giorgia Mazzon: 36 opere raffigurative che l’artista rosolinese realizzò scegliendo tra migliaia di foto che scattò nel corso di diversi anni, prima della sua scomparsa, avvenuta lo scorso anno a luglio.
Apprezzata anche l'esposizione nel palazzo comunale con i bassorilievi su legno di Egidio Calandro e i lampi di luce di Alfredo Ferro.

Nel frattempo le vie del paese si sono gremite in attesa dell'estrazione della tombola con un montepremi di ben 5mila euro, la quaterna è stata fatta da un signore di Pila, la cinquina è andata a Pegolotte e la tombola a Porto Viro. A seguire la lotteria: per la crociera nel Mediterraneo occidentale il numero estratto è 9942, per l'auto Nuova Mercedes classe A 180D invece è stato estratto il numero 727. A conclusione della serata lo strepitoso spettacolo pirotecnico, realizzato da Martarello group, mezz'ora di giochi di luce tra cascate dorate e composizioni scenografiche.

Il sindaco Franco Vitale spiega: “La sagra di San Rocco ha una tradizione antica, è un appuntamento che coinvolge tutti, in primis i rosolinesi, le persone dei paesi limitrofi e i turisti che amano trascorrere le vacanze nel nostro mare. Lo definisco come un appuntamento familiare, in cui ci si ritrova tutti in piazza: gli abitanti di Rosolina, la banda, le orchestre, le associazioni e i turisti. San Rocco non sarebbe possibile senza la collaborazione e generosità dei suoi abitanti e dei tanti collaboratori, che oggi, come ogni anno cercano di dar lustro al paese”.

Il sindaco conclude: “Un sentito ringraziamento, pertanto, va rivolto a chi ha dato vita alle tante iniziative che si susseguiranno in questi giorni: i dipendenti comunali ai volontari, dalla parrocchia alle varie associazioni, sempre pronte ad aiutare e a lavorare per il paese, dagli sponsor ai semplici cittadini, che con la loro creatività, hanno fatto si che la nostra fiera si affermasse sempre di più”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl