you reporter

Badia Polesine

Centro per l’impiego vicino al trasferimento in via Don Minzoni

Si costituirà una cittadella dedicata ai servizi finanziari ed economici con Agenzia delle Entrate e Inps

Centro per l’impiego vicino al trasferimento in via Don Minzoni

Il centro per l’impiego è sempre più vicino al trasferimento. L’ufficio dei servizi dedicati a chi è alla ricerca di un lavoro, ma non solo, presto cambierà ubicazione. La sede attuale del centro per l’impiego di Badia Polesine, a cui fanno riferimento anche altri diciannove comuni, da Fratta Polesine a Melara, si trova in piazza Vittorio Emanuele II, all’interno del palazzo Piana.

Presto, però, la parte di servizi al cittadino dedicata al fronte lavorativo dovrebbe trovare spazio nei locali di via Don Minzoni, a pochi passi dalla sede attuale. L’idea di un trasferimento del centro per l’impiego era già stata lanciata alcuni anni fa, quando la giunta comunale era guidata da Gastone Fantato. Il progetto iniziale era quello di riunire in un unico punto gli uffici dedicati ai servizi economico-finanziari: ora come ora il percorso è quasi finito, in quanto in via Don Minzoni ci sono già l’Agenzia delle Entrate e l’Istituto nazionale di previdenza sociale, arrivato due anni fa dalla vicina villa Turchetti di via Roma. A mancare adesso rimane solo il centro per l’impiego, e il trasferimento non dovrebbe tardare molto a venire.

Quando sarà finita la trasmissione dei dati a carico della Provincia, il Comune aiuterà il centro per l’impiego con il trasloco – fa sapere il primo cittadino Giovanni Rossi, che aggiunge - ora purtroppo siamo ad agosto, un momento in cui tutto si blocca, ma penso che per l’autunno il centro sarà trasferito”. E così, con l’arrivo del centro per l’impiego da palazzo Piana, in via Don Minzoni si andrà a costituire una sorta di cittadella dei servizi che era nell’ipotesi iniziale di alcuni anni fa e che comprenderà Agenzia delle entrate, Inps e centro per l’impiego.

Una volta trasferito il centro per l’impiego, di fatto palazzo Piana rimarrà vuoto. Ai primi di agosto era prevista un’asta per la vendita di due immobili comunali situati al suo interno, ma nessuno ha fatto proposte. “Palazzo Piana sarà così un bene interamente alienabile” fa sapere il sindaco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl