you reporter

Tragedia

Stroncato alla guida da un infarto

Due comunità e il mondo del calcio in lutto per la morte di Francesco Bonato, ex allenatore di numerose squadre di calcio

Stroncato alla guida da un infarto

Una morte improvvisa, che ha sconvolto familiari, amici e il mondo del calcio locale. E’ venuto a mancare a 66 anni Francesco Bonato, originario di Pincara ma da tantissimo tempo residente a Fratta Polesine.

L’uomo ieri era in macchina con la moglie lungo la tangenziale di Rovigo.

Guidava in direzione Ferrara quando, improvvisamente, si è sentito male e anche grazie all’aiuto della moglie è riuscito ad accostare, fermandosi nell’area a ridosso del distributore Sprea.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme, e l’ambulanza ha impiegato poco tempo per arrivare sul posto, ma per il 66enne non c’è stato nulla da fare: è morto stroncato da un infarto.

Franco Bonato era andato in ospedale per un prelievo, in seguito ad alcuni accertamenti che stava portando avanti da qualche settimana. Nessun problema, fin quando non è più riuscito a guidare, ma prima di perdere i sensi ha avuto il pensiero, la forza e la volontà di uscire dalla corsia, aiutato dalla moglie. Per lui però non c’è stato purtroppo nulla da fare.

Bonato era in pensione, aveva fatto il muratore ma si era sempre dedicato al mondo del calcio. Ha allenato i calciatori di Fratta Polesine e non solo, ed era una storico collaboratore del Villa Azzurra 2000.

“Sono senza parole, l’avevo visto venerdì scorso e non posso ancora crederci - ha spiegato l’ex dirigente dell’Azzurra 2000 Francesco Genesini, suo amico da anni -. Posso solo dire che era una persona come poche, umile, sempre disponibile e con il sorriso. Siamo tutti sconvolti da questa notizia, centinaia di giocatori gli hanno voluto e gli volevano bene, era un persona speciale”.

Il 66enne lascia la moglie e un figlio. Sconvolte le comunità di Fratta Polesine e Pincara, dove ieri pomeriggio ha iniziato a diffondersi la notizia di quanto accaduto.

Centinaia i messaggi di cordoglio inviati alla famiglia, che si è ora stretta in un lungo silenzio, stretti nell’abbraccio di quanti conoscevano e apprezzavano Franco Bonato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl