you reporter

Badia Polesine

Il servizio mensa diventa digitale

Tante novità in arrivo per la refezione che coinvolgerà le scuole della città

Il servizio mensa diventa digitale

Il servizio mensa delle scuole di Badia Polesine diventerà digitale. Tante sono le novità che, ormai fra pochi giorni, rivoluzioneranno il servizio: aggiornamenti dal taglio informatico e digitale che saranno introdotti da Cir Food, la ditta che all’inizio del mese ha vinto la gara di appalto per il servizio mensa dell’asilo nido comunale, la scuola dell’infanzia statale e la scuola primaria statale.

Le prenotazioni verranno fatte dai bidelli con il tablet, il quale sarà fornito direttamente dalla ditta che si occuperà del servizio mensa – anticipa il sindaco Giovanni Rossi - Ogni mattina registreranno le prenotazioni tramite un’app, mentre ai genitori verrà data una tessera prepagata da ricaricare in modo semplice, dalla quale di volta in volta sarà scalato il credito. Quando il credito starà per finire, i genitori saranno avvisati. Naturalmente non verrà lasciato nessun bambino senza pasto, ma questo è un modo per avere la situazione sotto controllo in modo migliore”.

Dopo aver assegnato la gestione esterna della mensa, che rispetto a quella precedente, affidata per anni all’associazione genitori, vede l’introduzione di alcune novità interessanti dal punto di vista tecnologico ed organizzativo, il Comune prevede ora un ulteriore passaggio legato alla spiegazione ai genitori delle modalità di utilizzo della nuova mensa. Sabato 8 settembre, alle 11.15 nell’aula magna delle scuole G. Ghirardini, è infatti previsto un incontro con i genitori della scuola primaria statale per dare informazioni proprio su nuove modalità d'iscrizione ed utilizzo e pagamento del servizio di ristorazione scolastica.

Siamo in una fase di grande ristrutturazione – continua il primo cittadino - Per caricare tutti i dati dovremmo fare un registro informatico che caricherà tutti gli alunni iscritti. Ci sarà quindi un’anagrafe che non era mai stata fatta prima, e magari anche questo potrà essere un modo per avere maggiormente sotto controllo la situazione. Probabilmente ci vorrà un po’ di tempo per il caricamento dei dati degli studenti nell’anagrafe, considerando anche il cambiamento di nominativi che avviene ogni anno. È un lavoro che comunque prima o poi bisognava fare ed ora sarà fatto. All’inizio, come sempre, ci sarà qualche problema, ma è normale e necessario per avere un nuovo servizio mensa informatizzato che guarda al futuro”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl