you reporter

Porto Viro

Gli incidenti si potevano evitare: c’è già un’ordinanza di chiusura

Lunedì ben tre scontri a catena e caos in Romea. Il sindaco Veronese: “Sarà applicata dal 3 settembre”. Ma è stata deliberata a fine luglio.

“Il Comune sta intervenendo per la sicurezza stradale”

Gli incidenti in Romea potevano essere evitati: c’è un’ordinanza di chiusura datata fine luglio che però non è stata ancora applicata. Lunedì scorso è stata una giornata di vero caos in Romea a Porto Viro: ben tre incidenti a catena dalle 7.40, all’altezza dell’incrocio a raso, all’incirca davanti a Zennaro Legnami, che è molto pericoloso.

Proprio dopo gli incidenti stradali in prossimità dell’intersezione a raso che da via Dosso porta alla zona industriale e si immette nella statale Romea, è intervenuto il sindaco Maura Veronese. “Fortunatamente un sinistro non mortale per le persone coinvolte, quello di lunedì, come già tristemente avvenuto in passato - afferma - Una precisazione si rende necessaria viste le diverse segnalazioni e messaggi pervenuti. Proprio per la pericolosità del tratto e la statistica di incidenti in un ampio arco temporale, abbiamo deliberato a fine luglio un’ordinanza di chiusura dell’intersezione e l’apposizione della relativa segnaletica”.
Insomma, l’ordinanza c’è (e da tempo) ma non è ancora effettiva, nonostante la grande pericolosità della zona per la viabilità.

“Per ragioni organizzative (la ditta incaricata è ancora impegnata nella sistemazione del sottopasso che si allagava periodicamente) l’ordinanza sarà applicata dal prossimo lunedì, 3 settembre”. Insomma: da fine luglio, c’è da attendere i primi di settembre per poter evitare altri pericolosi incidenti. Nel frattempo, per tutto quel periodo (oltre un mese) la pericolosità resta.

Anche l’assessore alla sicurezza e viabilità Diego Crivellari interviene, parlando in particolare dell’incrocio all’altezza dell’autolavaggio Ballarin: “La convenzione in atto risale al 1999, ed una volta aperto il sottopasso doveva chiudere, per poter aprire lo scolo lì davanti: cosa non fatta nel 2006 quando il sottopasso venne inaugurato. Le amministrazioni che si sono succedute erano a conoscenza di questa problematica, ma purtroppo essendo una zona piena di attività artigianali ed industriali la chiusura dell’incrocio poteva portare disagi alla loro attività, e per questo è sempre stata procrastinata, prima da Giacon e poi del commissario prefettizio. Maura Veronese tre settimane fa ha firmato l’ordinanza di chiusura dopo un ultimo pericoloso sinistro che si stava verificando in Romea”.

Insomma, l’incrocio si doveva chiudere già da tempo, ma le amministrazioni succedutesi non vi hanno provveduto. “L’operazione è quindi adesso passata all’ufficio lavori pubblici che ha già appaltato alla ditta Bresciani per la chiusura completa di quell’incrocio - conclude Crivellari - si spera che nelle prossime settimane i lavori finiscano. L’amministrazione si sta muovendo per la sicurezza stradale in tutto il comune”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl