you reporter

Badia Polesine

Nessuno vuole più fare l’operaio

In un anno, i dipendenti del comparto sono passati da 7 a 3. A vuoto tutti i bandi di mobilità

Nessuno vuole più fare l’operaio

L’amministrazione comunale pensa di affidare ad una ditta esterna gli interventi di manutenzione. Un’eventualità non troppo remota quella proposta dalla giunta guidata da Giovanni Rossi, che deve fare i conti con un numero sempre più ridotto di operai alle dipendenze comunali badiesi, ma allo stesso tempo con una quantità di interventi costante, se non addirittura in crescita. Per porre rimedio a questa situazione, una soluzione potrebbe essere proprio quella di delegare ad un’impresa esterna alcuni interventi di manutenzione a cui il Comune fatica a far fronte per la scarsità di dipendenti comunali.

Al momento ci sono solo tre operai - fa sapere il sindaco - fino a qualche mese fa erano in 5 mentre l’anno scorso erano in 7”. Una diminuzione di personale difficile da riequilibrare, data l’impossibilità di fare nuove assunzioni. “Non potendo assumere, l’unica soluzione è affidarsi all’istituto di mobilità - continua Rossi - ma attraverso gli avvisi che abbiamo pubblicato non siamo riusciti ad individuare nessuna figura. Abbiamo anche provato a togliere il possesso della patente C dai requisiti richiesti, sperando in qualche candidatura in più, ma la situazione non è cambiata”.

Ormai è da tempo che il comune cerca di “rimpolpare” le fila di operai tramite l’istituto di mobilità, ma non ottenendo le risposte sperate, si sta pensando di ricorrere ad altre vie. “L’idea è quella di fare un piccolo appalto per provvedere agli interventi di manutenzione del Comune - spiega il primo cittadino - ci piacerebbe che ad occuparsene fosse una ditta locale, in modo che possa rispondere velocemente alle necessità. Ma per fare questo è necessario che l’appalto sia inferiore ai 40mila euro, limite di spesa per evitare di ricorrere al Mercato elettronico della pubblica amministrazione”. Per quanto riguarda invece le nuove assunzioni, il Comune avrà l’opportunità di dotarsi di una nuova persona nel 2019. “Intanto vediamo come va, per l’assunzione ci penseremo - conclude il sindaco - non è detto che la scelta ricada su questo tipo di figura”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl