you reporter

Lendinara

“Siate cristiani anche fuori da qui”

Molti i fedeli che hanno partecipato alla messa solenne per la Natività di Maria celebrata dal vescovo Pavanello

“Siate cristiani anche fuori da qui”

Un Santuario gremito ha accolto il vescovo di Adria e Rovigo, Pierantonio Pavanello, che ha presieduto la messa solenne in occasione della Natività di Maria, festa dell’8 settembre. Come ogni anno, molti sono stati i fedeli che hanno partecipato con devozione alle funzioni religiose della giornata, sia lendinaresi che pellegrini giunti dai paesi limitrofi. Anche le autorità militari e civili hanno preso parte all’attesa celebrazione, senza dimenticare la messa concelebrata per i Lendinaresi nella serata di venerdì, alla quale ha preso parte anche il sindaco Luigi Viaro.

Molto sentita è stata la partecipazione a questa solennità, che ha mostrato la comunità raccolta intorno alla patrona della città ed è stata arricchita dal canto della corale del Santuario, diretta dal maestro Daniele Marabese. “Questa è una grande festa a Lendinara e non solo – ha detto il vescovo Pavanello – e la nascita di Maria è un momento significativo nella storia della salvezza. Nel suo progetto, Dio ci chiede di capire e gustare che anche oggi in questo mondo continua il suo progetto di salvezza per l’umanità, che è una comunità unica”.

Nell’omelia del vescovo non sono mancati momenti di riflessione legati alla quotidianità: “Oggi dai media vediamo come prevalgano il rancore e il risentimento, che generano paura e rassegnazione. Sembra non ci si possa più fidare degli altri e che chiunque possa essere una minaccia al nostro benessere. Questo genera chiusura al mondo, chiusura al diverso e chiusura al futuro, come vediamo dal grande calo di natalità”. Il monito ai cittadini e ai cristiani è stato forte: “Nella società conta essere contro qualcuno, ma così non si costruisce nulla, solo rovina. Bisogna guardare oltre per costruire il futuro e non muri di divisione che ci impoveriscono. I fedeli sono testimoni di una mentalità diversa, alternativa al mondo in cui vivono. La devozione è un atto significativo, ma è importante anche avere una mentalità diversa, cristiana, fuori dal santuario”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl